Ti sento

0

Un romanzo young adult che ha tutti gli ingredienti di una commedia romantica, declinata in salsa teen. Con uno sfondo milanese molto cool, Ti sento, esordio letterario di Valentina Torchia, è la storia ideale per intrattenere piacevolmente e far sognare adolescenti ingabbiate in casa, in mercè della DAD, per colpa del lockdown.

Lui, Edorado, è il bello del liceo che non solo spezza i cuori delle coetanee, ma riesce anche a non percepire il minimo senso di colpa, non ha proprio sensibilità. Non perchè sia menefreghista o maschilista oltre la media, è vittima di una condizione molto strana. A causa di una rara malattia, fisicamente non avverte nulla: nel bene e nel male. Niente dolore ma neanche piacere. E con una tale anestesia è difficile ovviamente innamorarsi.

Lei, Aurora, è invece la ribelle della scuola, quella che disdegna anche la moda e si veste vintage, suona il violino ed è sempre anche un po’ spettinata. Lei “sente” anche troppo: infatti è spesso ribelle e litigiosa. A tratti perfino autolesionista. L’incontro fra i due sarà infatti uno scontro: una mattina la ragazza tira un pugno in faccia a Edoardo, reo di aver preso in giro la sua miglior amica.

Nonostante questa aggressione, dal primo capitolo si intuisce che i ragazzi sono fatti l’uno per l’altra, ma gli ostacoli da sormontare sono numerosi e non solo materiali. Genitori, amici, studio e soprattutto la condizione patologica di Edoardo sembrano, a turno, accanirsi contro i due protagonisti, rendendo la trama intrigante e mai scontata.

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

Related Posts

© All Right Reserved