Party animals

13

Ieri sera Emma è stata invitata a un compleanno di due compagni di scuola nella locale ludoteca affittata in esclusiva per l’occasione dalle mamme dei festeggiati.
Il programma prevedeva: pizzata e discoteca.
Questa ludotecca è piuttosto piccola ed è attrezzata con giochi e accessori per bambini minuscoli, non per novenni iper-vitaminici.
Tra gli invitati il 65% erano maschi.
Già al nostro arrivo, alle 20 e quindici, l’atmosfera era parecchio surriscaldata. Tutti gli invitati urlavano, correvano, saltavano e si lanciavano le palline con forza inaudita. Alle 22, quando siamo andati a prendere Emma, la temperatura interna era più alta che nella famigerata estate del 2003. Circa 45°.
L’atmosfera era quella della rissa da saloon, bambini incastrati nel tubone dello scivolo della gabbia a più piani pensata per pargoli di diciotto mesi, che venivano colpiti da palline colorate a mo’ di tirassegno. Altri che facevano gli autoscontri spiaccicati nelle macchinine di plastica, quelle piccole taglia 3 anni, indemoniati che si tiravano palline negli occhi dall’alto della torre del castello di plastica. Tarzan nani che saltavano in groppa agli ignari che attraversavano una zona a rischio per andare in bagno.
Urla sataniche e musica a palla come costante colonna sonora.
L’animatrice che raccoglieva tranquilla tranci di pizza smangiucchiati e buttava piatti di carta, totalmente ignara di quello che stava succedendo.
Feriti 6, contusi 4. Emma tirava palline, acquattata dietro al torrione del castello, ridendo e urlando come un’ossessa.
“Ma non avete ballato?”
“No, solo due mie compagne che fanno danza hanno provato, ma poi non importava nulla a nessuno”
“Ma l’animatrice non vi faceva giocare?”
“No, era solo una gran rompiscatole”
“E i genitori dei festeggiati?”
“Non si sono visti”
“Vi siete divertiti?”
“Moltissimo”

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

Related Posts

13 Replies to “Party animals”

  1. Oddio… tutto questo inizia preoccupantemente ad avvicinarsi al gioco della bottiglia :/
    Dafne mercoledì compie 2 anni. L’inizio della pubertà si fa sempre più vicino. Terrificante!! 🙂

  2. Guarda, è un po’ la mia teoria per le feste di compleanno: nascondi la cristalleria, metti un paio di attrezzi ginnici, elimini i corpi contundenti, tanta gatorade per recuperare i sali, ventilazione e lasciali scannarsi da soli.

    Sarà per questo che nella nostra scuola il Tun Fun, una parcone sotterraneo pieno di gonfiabili e attrezzi vari divisi per fasce d’età, va tanto forte. Li recuperi dopo 4 ore e devi solo infilarli a letto.

  3. @Mammafelice
    Auguri Dafne!!! Il gioco della bottiglia adesso si fa a nove anni in mensa 🙂
    @Mammamsterdam
    infatti l’ultima frase è il plus. Anche Emma ha dormito come un sasso!

  4. Ok sto sperando nell’invito ad una festa di compleanno, cosi` li porto, li recupero e dopo dormono come sassi!
    francesca

  5. Mi ricorda una festa di compleanno che avevo organizzato 4 anni fa per il compleanno di mia figlia (1^ elementare). Avevo affittato un locale del
    comune molto ampio, niente animatori (perchè avendo già “dato” per l’affitto non mi sembrava il caso). Morale della favola: tutti i bambini si sono divertiti un sacco, tanto che molte mamme incontrate nei giorni successivi mi ripetevano
    di quanto si fosse divertito il proprio figlio, soprattutto perchè non c’erano animatori e avevano potuto giocare come meglio credevano:)

  6. @Mannu
    hai proprio azzeccato, dovevo metterlo come titolo!
    @Titti
    tu conosci il posto e quindi hai capito il genere 🙂
    @Francesca
    in effetti una notte di sonno vale il costo del regalo!
    @Luviluvi
    la libertà è una grande cosa, almeno godiamocela da piccoli 🙂

  7. Gasp! Il fast forward sulla vita futura del Topolo non mi alletta granchè, se non per la parte relativa alla nanna 😉
    Forse potrei attrezzare una parte del giardino con zappe e vanghe e fare passare la cura dell’orto come il massimo divertimento, che dici può funzionare?!
    maddalena

  8. Maddalena
    Mi sa che la zappa e la vanga vadano benone, non metteri però il tagliaerba perchè altrimenti chissà dove finiscono, dei nostri amichetti lo usavano come go-kart 😀

Comments are closed.

© All Right Reserved