Finanza creativa


Cosa fa in piscina una bambina con un braccio avvolto in un sacchetto di plastica?
Certo non può fare il bagno e allora si inventa il proprio business. E’ andata così: l’altro giorno Emma cercava di fare colpo/compassione su un suo compagno di scuola che si tuffava spavaldo, mentre lei stava mestamente seduta sul bordo con il braccio insaccato per evitare di bagnarlo.
L’amichetto l’ha guardata e invece di dire: “Poverina!” le ha chiesto se il giorno dopo avrebbero rifatto il mercatino come lo scorso anno.
Emma e Anita infatti nella scorsa stagione avevano provato a vendere un po’ di braccialetti, anelli, spille e collane fatti da loro con le perline e questo ragazzino si era accodato, distinguendosi soprattutto per la sua spiccata attitudine alla vendita. Una specie di buttadentro dei clienti. Con una bella faccina di tolla.
Così ieri le mie piccole “vucumprà” si sono messe in un angolo del prato adiacente alla piscina con un telo sopra cui hanno esposto le loro creazioni.
La formazione era la seguente: Anita stilista, Emma commessa, amichetto sales manager.
Anita come tutti i creativi dopo un po’ ha cominciato a lamentarsi della forza vendita (“Quei due mi rovinano la reputazione”) ed è andata a farsi un bagno. Proprio quando si è allontanata le vendite hanno decollato. Forse anche perchè il braccino fasciato di Emma faceva stringere il cuore alla clientela.
A fine pomeriggio i tre mercanti hanno guadagnato, turlopinando vanitose bambinette di quattro-cinque anni, un sacco di euro che hanno sperperato in pacchetti di pop-corn. Quello extra geneticamente modificato che, usualmente, rifiuto di comprare.
L’amichetto sales manager era euforico, Emma gli ha ricordato che se vuole continuare la società deve fornire anche lui materiale da vendere.
“Mia mamma a casa ha un sacco di anelli e collane. Lei non vuole darmeli ma domani ne prendo un po’ senza farmi vedere!”

11 comments

  • tanaka

    Qui urge blog candy con le creazioni delle bimbe! 😉
    (che tanto non vincerei mai, dato che da te ho già avuto la fortuna di essere estratta una volta!^^)

  • piattinicinesi

    anche i miei sono in pieno delirio da bancarella. solo che loro si fanno comprare i gormiti e li rivendono a metà prezzo, indovina chi ci rimette?
    comunque sono creazioni deliziose!

  • Mannu

    Vendono anche via internet? La farfalla mi piace particolarmente.

  • beba

    mh… i piccoli manager…
    sono contenta comunque che Emma nonostante il braccio che la limita un po' riesca a passare dellebelle giornate…
    è proprio vero che le loro capacità di adattamento ci sorprendono…

  • mammafelice

    Ma sono fantastici! Serve un partner commerciale? 🙂

  • alleg67

    ma sono crezioni stupende!!! a quando un sito internt dedicato?

  • emily

    roba da pazzi!! però sono brave!
    patty attenta, xkè anni fa il piccolo x regalare gioielli alle sue donne ha prelevato dal portagioie di sua sorella e nn abbiamo più ritrovato nulla…. quindi occhio!

  • Improvvisamente in quattro

    Che grandissimo lavoro di squadra!

  • Gloglo

    Potresti aprire un blog creativo per le ragazze! Bellissime creazioni, se vogliono mangiare ancora un po' di popcorn geneticamente modificato fammelo sapere che acquisto le creazioni.

  • graz

    Attenzione al piccolo sales manager, quell'anello con la pietra brillante potrebbe non averlo creato Anita!!!

    Troppo forti davvero!!

    /graz

  • extramamma

    Siete molto gentili: oggi spinta dall'entusiasmo e dallo spirito di emulazione, ho provato a fare una collana anch'io ed è venuta una schifezza. Il sales manager novenne non è ancora ricercato per furto ma stiamo attente!