Rocco l’allocco e Alfonsino il topino amici per la pelle

0

Non è mai troppo presto per apprezzare la lettura. Leggere un libro anche a un bimbo piccolissimo, come un neonato, è una strategia vincente, come ha sempre sostenuto l’associazione Nati per leggere, lanciata da un gruppo di pediatri ben 21 anni fa. Per i più piccini stare in braccio alla mamma che tiene un libro in mano è una coccola più piacevole della lettura stessa. Forse non riuscirà a seguire sempre la storia, ma l’importante è abituare i bambini la gestualità dei lettori.

Leggere insieme è una coccola, e anche un piccolo rito che aiuta a crescere giovani lettori che, verso i 4 anni, saranno poi in grado, e avranno voglia, di sfogliare libri anche da soli.

Un albo illustrato molto bello, adatto a questa giovanissima fascia di età è Rocco l’allocco e Alfonsino il topino amici per la pelle che, con un testo semplice e poetico, racconta la storia di un’amicizia “trasversale” fra due animali di specie diversa. Si conoscono perchè sono vicini di casa: vivono entrambi nello stesso albero. Rocco, ovviamente, ai piani alti mentre Alfonsino a pianterreno, anzi forse un po’ sottoterra, nel basement come dicono gli inglesi.

I due animali, nonostante la diversità, si trovano molto bene insieme e nelle pagine del libro, tra le illustrazioni delicate, si lancia un messaggio importante di tolleranza e amicizia. Stampato su carta ruvida ed ecologica, ha poche righe di testo in modo da lasciare ai bambini la possibilità di disegnare sulle pagine e contribuire ad arrichire la storia con i propri pensieri. Gli autori, che si nascondono dietro due pseudonimi, sono due professionisti dell’editoria che si sono divertiti a tornare bambini.

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

Related Posts

© All Right Reserved