Vienna per Pasqua

Quando sono stata a Vienna l’ultima volta ho rimpianto molto di aver deciso di trascorrervi solo un paio di giorni.
E’ una città stupenda, ricchissima di storia, spunti interessanti, luoghi da visitare e ovviamente pasticcerie sontuose dove ingozzarsi di sachertorte.
fotovienna
Avevo passato una giornata intera al Belvedere, scavalcando con per raggiunti limiti di età delle mie figlie lo Zoom, meraviglioso museo interattivo per i ragazzi e purtroppo non ho avuto tempo per il Museo Albertina.
Però sono riuscita a visitare la casa di Freud. Dove no, non c’è più il famoso divano (ahimè), ma è ugualmente emozionante e tutto il resto è rimasto, più o meno, com’era. Ho anche usato la toilette di Freud e posso garantire che anche quella è rimasta in stile… antico.
fotofreud
Vienna è splendida a Pasqua e per chi volesse abbinarla a una vacanza relax alle terme (dove si può anche giocare a golf, andare in bici e per i più piccoli c’è un paradiso di giochi d’acqua) sono previste delle promozioni molto interessanti per viaggi in famiglia. Con sconti super per bambini e anche per i ragazzi fino a 18 anni.
A Vienna la sistemazione prevista è in hotel in posizione centralissima. Nel distretto di Leopoldstadt, vicinissimo al mercato Karmelitermarkt, all’Augarten (il parco cittadino), il Prater e il duomo di Santo Stefano.
Schermata 2016-02-24 alle 09.57.47

2 comments

  • Sono stata a Vienna tantissimi anni fa e confermo é davvero bellissima.
    Ero rimasta colpita dalla grande quantità di panchine nei giardini.

  • patriziavioli

    Perchè non avevi fatto la pipì a casa di Sigmund 🙂