Mamma sapiens

Emma sta facendo i compiti, fa una pausa ed entra in cucina mentre Anita finisce di fare colazione.
Sto risciacquando le tazze sul lavandino (si, proprio sotto lo squarcio del soffitto).
“Come si calcola l’area…”, chiede Emma ad Anita.
“L’aria?”, Anita a volte sembra che lavori per l’ufficio Complicazioni affari semplici
“Base per altezza”, esclamo da sopra lo scroscio dell’acqua.
Le ragazze mi guardano come fossi il Messia. Stupite. Ammirate. Incredule.
Io stessa sono sorpresa della mia bravura. Base per altezza mi è sgorgato così, in automatico.
Una formula incastrata fra i neuroni arrugginiti.
Proprio io che non ne azzecco mai una nè in matematica, scienze, chimica, fisica, geometria e chissà come ho finito il liceo scientifico. Da vent’anni vivo con Sant’ che non perde un’occasione (secondo me anche a sproposito) per condire la nostra esistenza di frasette spaventose come “secondo la legge della fisica pinco palla”, “è la legge dei grandi numeri”, “certo, segue una curva gaussiana”.
Insomma, mi sono sempre ammutolita davanti a qualcosa di più complesso di 2×3.
Invece stamattina ho detto base per altezza. Sono troppo orgoliosa.
E infatti visto il successo, azzardo anche: “Di che figura geometrica?”, prima di lavare un’altra tazza.
“Per caso, un rettangolo?”
“Sì, mamma un rettangolo”, mi dice Emma guardandomi con un nuovo rispetto.
Poi si rivolge con disprezzo a sua sorella e le dice: “E tu, fai le medie e non lo sapevi neanche!”
Anita, seccata risponde: “Avevo capito aria, pensavo tu parlassi dei gas”
Poi si rivolge a me e cerca di prendermi in contropiede: “E il triangolo, mamma?”
L’azzecco.
“E il rombo, mamma?”
Anche quello.
Entra Sant’: “E il cerchio?”
Allora vogliono fregarmi.
So che è qualcosa che a che vedere con 3,14 ma non so bene come, dove e soprattutto perchè.
Ma non voglio arrendermi, allora dico: “Raggio…”, poi apro forte il rubinetto in modo che l’acqua copra bene la mia voce, sfrego una tazza, poi la metto giù. Chiudo il rubinetto e alla fine aggiungo: “… 3 e 14!”

13 comments

  • Sei fantastica, mi fai troppo ridere. Sei la meglio di tutte noi 😀

  • extramamma

    Grazie! Sei stata velocissima a mettere il commento, stavo ancora correggendo una doppia che avevo sbagliato, perchè diciamolo…i buchi non sono solo in matematica…anche ortografia…
    baci :))

  • Brava! Io tremo al pensiero che un giorno i miei figli mi chiedano aiuto in matematica…

  • Aahahahahah bellissimo coprire il raggio al quadrato per 3,14 (e fammi dire che lo so no…!!) ahahahah mitica Pat!

  • Mamma non basta

    Beh,sei stata brava. Io per fortuna ho Scienziatino (11 anni) che e’ un genio in matematica e percio’ sara’ lui ad aiutare Stellina (6 anni) coi compiti.

  • ma che brava!!!!

    forse qualcosa si sopito c’è anche in me, ma il trauma della prof delle medie è troppo forte ed ho quasi rimosso tutto

  • favolosa!

    anche le mie sinapsi funzionano bene… sarà che alle medie la prof era proprio brava?!

    🙂

    ‘notte cara

  • Colpi di genio che la mammitudine fa venir fuori al bisogno e quando meno ce l’aspettiamo. E allora complimenti, alla tua mammitudine! (ma Sant’ poi non ha aggiunto un “Ehhh? .. Raggio poi???? ” perchè la babbitudine è molto più fastidddddiosa… ^_^

    Tatti

  • Semplicemente geniale! Ho una bimba che si chiama Emma, un compagno puntiglioso…e ho fatto anch’io lo scientifico!!!! Ma quante cose in comune! Bacioni

  • Claudia
    lascia lì delle gran tazze da lavare nei momenti più a rischio!
    Bismama
    sei troppo figa!
    Mamma non basta
    quindi loro si auto-aiutano e va bene….
    Agrimonia
    il mio prof di matematica e fisica era un mostro: ancora me lo sogno!
    Mammalellella
    non vorrei essere Cassandra ma arriva sempre il momento in cui toppi con i compiti…questi cambiano i programmi e i nomi delle cose solo per farci fare una brutta figura….per cui l’unica è fingere di essere veramente occupate….oppure ripassare di bestia 😀
    Tatti
    Sant’ ti ha letto e voleva replicare che lui è simpaticissimo 😀 😀
    mi è toccato distrarlo!
    Silvia P.
    adesso vengo a vederti!

  • Splendida! Mi sono proprio identificata!
    Anch’io come te negata per la matematica malgrado il liceo scientifico…
    Comunque è raggio x2 x3.14. E sono riuscita a memorizzarlo solo perché trovo utile la formula inversa “raggio= circongerenza / 2(3.14)” quando devo cucire una gonna a ruota per le mie bambole!!!! Se no stavo frescaaaaaaaaaa!!!

  • ah ah fondiamo un movimento delle schiappe in matematica. la gaussiana ha agustiato anche me, anche perché la usava per calcolare le probabilità i rmanere incinta. comunque anche io ho imparato a parlare così, dicendo termalizzare, invariate di scala. non so cosa vogliano dire ma le uso benissimo

  • extramamma

    Paola
    Anch’io dovrei mettermi a cucire cosi finalmente riuscirei a memorizzare qualcosa di geometrico 🙂

    Piattini
    Caspita ammiro molto questa capacita di usare le frasi a capocchia, devo provare anch’io.