Il maialino Babe ma anche…

L’altro giorno ho letto questo post e sono rimasta particolarmente colpita. Ho riflettuto su questo brutto “problema” e mi è tornata alla mente un’esperienza di un po’ di anni fa, tredici per l’esatezza, (è accaduto nell’estate in cui poi sono rimasta incinta di Anita). Ero indecisa se parlarne oppure no. Alla fine ho pensato di raccontarla, non per sdrammatizzare ciò che ha scritto Emily, ma perchè certi animali che si nascondono ovunque vanno stanati e sbeffeggiati.

Ancora non c’erano i DVD con la possibilità di vedere i film in lingua originale, perciò a Milano le rassegne di film in inglese erano particolarmente frequentate. Quel giorno, in un cinema del centro proiettavano Babe maialino coraggioso: ero andata a vederlo con una collega anglofona come me. Era la proiezione delle 18. In sala molte donne: probabilmente insegnanti di lingua, traduttrici, studentesse. A fianco a me si siede un signore piuttosto distinto sui quaranta. Non ci faccio caso, il cinema è abbastanza pieno.
Comincia il film, tenero, allegro e divertente. A un certo punto con la coda dell’occhio vedo che il mio vicino di posto armeggia con la valigetta ventiquattro ore: la tira su, la mette sulle ginocchia, li rimette già. Cavoli suoi, penso. Continuo a seguire le avventure di Babe.
Più tardi avverto un po’ di tramestio. La valigetta viene aperta poi richiusa. Il tramestio continua…non ci posso credere!
Il mio vicino di posto intratteneva sè stesso in modo improprio (non uso il verbo più idoneo altrimenti Google mi spedisce qui tutti i maniaci). Mi sono alzata e sono andata ad avvisare il bigliettatio. Siamo tornati in sala, il bigliettatio è andato anche a cercarlo in bagno, ma nessuna traccia. Il “distinto” signore con la valigetta se l’era data a gambe.
A quei tempi non avevo figli ed ero meno angosciata da certi atteggiamenti. Ho solo pensato che quel viscidone doveva avere la mente bacata: era un feticista delle prof di inglese o un amante morboso della vita in fattoria. Schifoso comunque.

17 comments

  • emily

    citata sul tuo blog ma tu vuoi farmi andare in brodo di giuggioleeeeeeeeee….
    a me questi tizi nn sono mai capitati ma sento che sono dovunque, devo decidermi a parlarne con i ragazzi, con tutti e due con termini a seconda delle età.
    nn so se si ritroverebbero più preparati, xkè credo che sarebbe cmq uno shock (come cavolo si scrive questa parola??maledetto inglese) però forse riuscirebbero a reagire meglio-
    maledetti…e hanno sempre un'aria distinta…

  • LGO

    Forse aveva frainteso il titolo del film.
    Schifoso comunque, sì.

  • I pensieri di Alle

    schifoso é il termine piu' adatto!!

  • wwm

    Dunque da dove comincio….
    A Milano, da ragazzina ne ho incontrati mi sembra almeno 4 di maniaci.
    1 o forse due, non mi ricordo bene, proprio al cinema. E ti parlo di cinema di pomeriggio con le amiche. MI ricordo la prima volta rimasi paralizzata e non riuscii a guardare il film. La seconda io e le mie amiche che ne andammo.
    Poi in metropolitana. Me lo ricordo molto bene. Ero con mia sorella. Il tipo aveva la faccia strana, da matto. Vedo che si avvicina a noi che eravamo sedute e dal suo cappotto spunta "qualcosa". Io mi metto a urlare e c'è il panico.
    Poi per strada…
    Insomma. Non mi stupisce per niente quello che scrivi. Di malati schifosi ce ne sono tanti.

  • extramamma

    Emily
    ma io ti cito sempre perchè sei una grande fonte di ispirazione!
    LGO
    maialino & maialone
    Alle
    e poi questi vanno a far danni in giro, come testimonia anche
    WWM
    è per questo che ora questa vecchia esperienza mi torna in mente con più angoscia: quando sei adulta puoi dire "vergognati pirla" ma da ragazzine ti sciocca 🙁

  • agrimonia

    Io ricordo di averne incontrato uno simile da ragazzina,era in macchina mi ha fermato chiedendomi informazioni su di una via ed in tanto si trastullava…con Prince abbiamo accennato a questi tipi, purtroppo devono esserne informati e pronti a reagire con fermezza, sempre che la loro età lo permetta.

    A proposito del tuo lavoro, scrissi un post tempo fa su di un giornale "collega" che aveva pubblicato un reportage sui vari tipi di "produzione solida dentro i pannolini"…secondo me era veramente esagerato,anche perchèp mi è rimasto il dubbio se le foto fossero vere oppure surrogati ^__*
    http://secondofiglio.splinder.com/post/20974392

  • Panzallaria

    "intratteneva se stesso in modo improprio": io l'ho sempre detto che tu sei un genio.

    al cinema non mi è mai successo ma una volta, a Parigi, mentre cercavo di capire che metro prendere, nella concentrazione della cartina, ho chiesto informazioni al tizio che mi era accanto. Solo che lui stava intrattenendo se stesso in modo improprio, solo senza valigetta 😉

    sei una grande
    baci
    panz

  • mammafelice

    A me quello che sconvolge sai cos'è?
    Che praticamente TUTTE le donne hanno vissuto un episodio simile, se non più brutto, che possono raccontare.
    Significa che nella vita di ciascuna donna, anche di mia figlia, dovrà ancora accadere?

  • Extramamma

    Mammafelice
    Pare di sì e le più fortunate sono diventate europarlamentari :-O
    Humour nero… però è tragico ma fare certe cose per un uomo è quasi "normale", dovremmo proprio cercare di batterci e deriderli perchè alle nostre figlie posso non accadere!
    Agrimonia
    Mi hai incuriosito: vado a verificare il tuo post sui "solidi" :-)))
    Panz
    …….grazie! Ma se era sotto la cartina di Parigi, anche il tuo un paravento, abbastanza spazioso, l'aveva 😀

  • Extramamma

    mammafelice
    volevo scrivere: Possa non accadere!

  • Improvvisamente in quattro

    Anche io nel mio passato ho un episodio del genere. Andavo ancora alle elementari, stavo tornando da catechismo con una mia amica quando una macchina si ferma per chiederci informazioni e…là sotto era tutto all'aperto.
    Appena abbiamo realizzato, siamo schizzate via di corsa fino a casa.

  • emily

    uauauau questa dell'ispirazione mi ha risollevato l'ego!!!
    stavo riflettendo del commento di mammafelice: sembra proprio che nn ci sia scampo e l'idea che i miei figli subiscano questa schifezza mi fa rivoltare lo stomaco.
    oggi ne ho parlato a mia figlia e l'ha fatta star male.
    devo decidermi a parlarne anche col piccolo, ormai qui nn si salvano nemmeno i maschietti

  • ninnamamma

    E poi dicono che è l'influenza suina ad essere pericolosa !!!!!I suini pericolosi sono ben altri !

  • cautelosa

    E' sconvolgente scoprire che quasi tutte le donne, in un qualche momento della loro vita, hanno, perlomeno, "avvertito" atteggiamenti perversi di uomini, spesso adulti, spesso insospettabili.

  • Sofia

    Una volta, da ragazzina, mentre camminavo per strada con un'amica ci si è accostata un'auto per chiedere una via, ma il tizio al volante si stava "cosando". Siamo scappate inorridite! Avevamo circa 15 anni.

  • Extramamma

    Ninnamamma
    prendesse solo a loro l'influenza non sarebbe male!
    Cautelosa
    Infatti sembra un malcostume molto diffuso e soprattutto molto tollerato, invece è disgustoso!
    Sofia
    ciao, mi dispaice che sia capitato anche a te!

  • Diamante

    Come molte ho avuto anch'io esperienze simili…il maialone al cinema, il classico con l'impermeabile, quello che ti chiede un'informazione stradale e…
    Per fortuna ero grande abbastanza per capire e scappare!