VegAgenda 2019

Per iniziare il nuovo anno con buoni propositi (mangiare meglio, perdere peso, fare più attività fisica, trovare un nuovo equilibrio…) c’è un piccolo alleato molto utile: la VegAgenda.

Divenuta oramai una tradizione, l’edizione del 2019 arriva arricchita e ancor più accattivante. Piena di consigli anche per chi non sia già “un adepto” e con curiosità voglia entrare a piccoli passi nel mondo “verde” di vegani e vegetariani.Decidere di non mangiare più prodotti animali è una scelta etica e la nuova VegAgenda dedica le prime pagine a raccontare di Empty Cages, un’associazione americana che ha come scopo quello di sensibilizzare l’opione pubblica verso il rispetto degli animali considerati non “bestie” ma essere senzienti, dotati di intelligenza e sensibilità.

Questo concetto è stato stabilito anche dal recente trattato di Lisbona ma troppo spesso noi umani tendiamo a non ricordarcene. Esiste un premio Empty Cages, gabbie vuote, titolo ottimista di grande significato e speranza, attribuito alle personalità che con i loro studi riescono a diffondere il rispetto verso gli animali.

Quest’anno il premio è stato vinto da Mark Bekoff, docente all’Università di Boulder in Colorado, e negli anni precedenti da altrettanto importanti personalità nel mondo accademico anglossassone.

Dopo la prefazione sui diritti degli animali la VegAgenda, coloratissima e con una grafica molto accattivante, con una pagina per giorno, fornisce suggerimenti e informazioni. Come affrontare il nuovo anno in maniera più semplice, allegra e soprattutto ecologica

Ci sono ricette originali e golose, indicazioni su come cimentarsi al meglio nello smaltimento dei rifiuti e anche semplici e divertenti tecniche di pet therapy che regalano benessere, a noi e ai nostri amici pelosi.

Muffin alla banana

Questa ricetta, facilissima, velocissima, golosa e ipocalorica è il dessert che preparo (adesso che Anita mi ha abbandonata!) quando voglio qualcosa di dolce e gratificante.

Ottima anche nei momenti di emergenza quando si anela qualcosa di dolce ma in casa non c’è nulla. Questi muffin si cucinano in fretta, sono sani, vegani ma soprattutto fotogenici 🙂

Ingredienti (per sei muffin):

  • tre banane, meglio se mature
  • una ciotola piccola di uva sultanina
  • un mug di avena
  • un pizzico di cannella
  • una manciata di nocciole o mandorle per decorare

Procedimento:

-prescaldare il forno a 180° e preparare gli stampini per i muffin, se possibile, è meglio usare le formine di silicone che non si attaccano.

-fare in poltiglia le tre banane e poi aggiungere l’avena, l’uva sultanina e la cannella. Amalgamare bene finchè non diventa una poltiglia cremosa.

-riempire le formine dei muffin e poi decorare con le mandorle o le nocciole.

-cuocere per 20 minuti a 180° lasciar raffreddare e divorare.