Amore filiale

Le mie ragazze sono (ancora) affettuose: quando ci separiamo ci tengono a salutarmi con un bacio.

“Mamma aspetta!” sto infilando la porta e Anita mi ferma, per darmi due bacini sulle guance. Di qua e di là. Poi mi dice con orogoglio:

“On fait la bise!”, l’ha imparato a scuola sul libro di francese. E’ così che si salutano i ragazzini d’Oltralpe.

La guardo con ammirazione e penso con un fremito: “Oh, come amo la mia piccola Carlà! Così cool

Poi è il turno di Emma: “Smack! Smack!” Mi abbraccia e stampa due baci vigorosi e ancora un po’ bavosi, uno per lato.

“Come la zia Pina!”, commenta soddisfatta.

P.S. Buona Pasqua a tutti!