Pericolosi vampiri

Un fidanzato vampiro: relazione impegnativa.
Coinvolgente (lui è naturalmente molto fico) ma impegnativa e totalizzante. Ma lei è pronta a sacrificarsi per lui. Per salvarlo, per preservare il loro amore. E’ il succo (il plot) di New Moon il secondo film tratto dai romanzi della saga di Twilight, amatissimo dagli adolescenti, specialmente dalle ragazzine.
Ho visto il primo e sinceramente mi è bastato, Anita ha visto New Moon l’altro giorno con le sue amiche e me l’ha raccontato.
Sarò paranoica e prevenuta in questa nostra realtà in cui per le ragazze non sta andando proprio benissimo. Però il messaggio della crocerossina, del genere io ti salverò in nome del nostro amore, un po’ mi inquieta. A me oramai ipercinica fa sghignazzare ma sembra pericoloso per le adolescenti.
Significa far arrivare l’idea che, se per caso, si trova un fidanzato con un problemino, magari tossico, satanista, pusher, alcolista, ultrà o quant’altro, in nome del romanticismo stia alla donna tirarlo fuori dai guai.
O almeno sia cool provarci, sacrificarsi per farlo. I maledetti di solito sono molto più invischianti e affascinanti dei noiosi bravi ragazzi (che forse oramai sono anche estinti) e alle nostre figlie film e libri come questo passano il messaggio che sia giusto immolarsi in nome dell’amore.
Un bel passo indietro foriero di guai.