La sfiga del Mago di Oz


E’ uno dei miei libri preferiti. Un capolavoro con diverse chiavi di lettura da interpretare a seconda dell’età di chi si fa catturare dalla storia. Il meraviglioso mago di Oz, scritto da Frank L.Baum è un classico per l’infanzia che ho letto varie volte con le mie figlie, abbiamo anche visto il film del’39 con Judy Garland, abbiamo comprato il CD con la colonna sonora, imparato a cantare Over the rainbow, il DVD del film più recente con i Muppets e una volta Carnevale ho comprato anche un rotolo di carta igienica che quando la srotolavi un carillon, nascosto all’interno, intonava appunto le note di Over the rainbow (giuro).
Tutto questo prologo per dire che quando è uscito Il grande e potente Oz, prequel della storia narrata nel romanzo, sono andata subito a vederlo.
E’ ironico, intelligente e realizzato con grandi mezzi. James Franco è un mago affascinante e cialtrone, le streghe sono molto belle, specialmente la perfida Rachel Weisz, mentre la bionda Michelle Williams è un po’ troppo patatona con le sue guance paffute. Gli effetti speciali grandiosi, ci sono fortunatamente poche battaglie (che trovo sempre noiosissime) e solo il personaggio della mielosa e lamentosa bambola di porcellana è insopportabile. Insomma dopo 130 minuti di visione, Emma ed io siamo uscite felici e soddisfatte.
Ignare che la sciagura fosse dietro l’angolo.
La pellicola era 3D e così, giudiziosa e risparmiosa, mi ero portata da casa gli occhialini, per non doverli ricomprare alla cassa. Invece in questo cinema gli occhialini erano diversi e gratuiti, forniti direttamente dalla maschera al momento di entrare in sala. La stessa maschera li prelevava all’uscita.
Quindi io uscendo dal cinema mi sono trovata nella tasca interna della borsa gli occhiali che avevo portato inutilmente. E allora cosa ho fatto? Li ho gettati nel bidone situato di fianco alle casse.
Perchè qui a casa, nel cassetto, ho altri 10 paia degli stessi identici occhiali di plastica.
Nella borsa però, nella stessa tasca avevo anche i miei Rayban da sole, con lenti da vista, e solo ieri mattina ho realizzato con orrore che insieme all’occhiale 3D da un euro ho buttato nel bidone i miei da almeno 200.
Quando me ne sono accorta avrei voluto spararmi.
Ho sempre temuto di non essere un genio, ma non avevo mai pensato di poter essere così demente!!!!
Ho chiamato subito il cinema e quando dopo vari tentativi mi hanno risposto, con grande suprema vergogna, ho raccontato l’accaduto. Spiegato con imbarazzo quale fosse il cestino dove li ho gettati e mi hanno detto che mi fanno sapere entro oggi.
Tengo le dita incrociate ma comincio a non essere più una fan del mago di Oz! Perchè ormai è associato per sempre all più grande cavolata (non voglio essere volgare) che abbia mai fatto.
Per conforto mi raccontate, per favore, se voi avete mai compiuto azioni così stupide?