Outing

Ho deciso di confessare la cosa più scema che abbia mai fatto.

L’azione di cui mi vergogno di più.

Quella per cui non posso trovare giustificazioni dando la colpa ad altri (come si fa di solito).

E’ successo circa quattro anni fa: in uno dei miei momenti di rigetto, di ribellione verso i miei capelli ricci, li ho tagliati tutti. Questo l’avevo già fatto almeno 5/6 volte nella vita. Ma mai come l’ultima volta mi sono pentita in fretta.

Perchè far ricrescere i capelli ricci è durissima. Specialmente se, nel mentre, si va al mare.

Allora mi era venuta questa idea balzana.

Mi sono comprata una coda. Una lunga coda liscia del colore dei miei capelli. Un posticcio ordinato dal parrucchiere. E’ costata una fortuna. Così tanto che nessuno in famiglia (Sant’) lo sa. Così tanto che mi vergogno ancora adesso a pensarci. Così tanto che non lo scrivo.

L’ho messa due volte. L’idea era quella di legarmi i capelli davanti, coprire il mozzicone del mio codino con il codone artificiale. Ho provato una volta. Mi sentivo strana e pesante con questo nido dietro. Per questo mi sono fatta fotografare perchè volevo averne la prova.

Non potevo appoggiarmi da nessuna parte perchè il rigonfiamento me lo impediva.

Oltre al peso della “cofana”, che non era proprio l’ideale per una giornata da mamma in spiaggia, i miei capelli con l’umidità dell’aria salina si sono subito increspati e il mix con la codona era raccapricciante.

Poi tornata dalle vacanze per non rassegnarmi, per non ammettere di aver fatto una gran stupidata a comprarla, l’ho usata in un’altra occasione in mezzo alle mamme della scuola. Una, un po’ perfida ma realista, fissandomi la nuca ha esclamato a voce altissima:

“Ti sono cresciuti un sacco i capelli stanotte!”

Da allora la “cofana” sta nascosta in una busta bianca  A4 nel mio comodino.

Sembra un animale morto.

Ora che ho confessato sto meglio.

E voi cosa avete fatto di veramente vergognoso?

15 comments

  • Lisa

    l’addominoplastica ?

  • Una volta, stavo con un tipo de Roma parecchio coatto, mi sono comprata dei pantaloni in licra zebrati aderentissimi. Erano così a vita bassa che potevo operarmi d’appendice senza toglierli. Inoltre, erano a zampa d’elefante con spacco fino al ginocchio.
    Urendi.
    Li ho messi ben 2 volte per andare in discoteca.
    Che vergognaaaaaa!

  • Lisa
    brava sei coraggiosa 🙂
    Tao
    storia bellissima, grazie della testimonianza. MI è piaciuta molto la parte riguardo l’operazione dell’appendice 😀

  • Titti

    Beh vogliamo parlare del costume giallo che oltre ad avere pochi centimetri di tessuto quando si bagnava diventava praticamente…invisibile! Effetto Venere assicurato però non ho retto molto.
    Apropo: ho letto che quest’inverno non vanno i capeli lisci ma è di gran moda la cofana. Quindi ripensaci!

  • Oddio, io passo la vita a far cose di cui avrei dovuto vergognarmi…
    Ed infatti mia figlia dapprima era una complice entusiasta, in seguito rideva e basta, e adesso mi raccomanda “Mamma, non farmi vergognare, ti prego…”

    Povera.

  • Bè, vista in foto non sembra male! Io al contrario da liscia a 16 anni ho fatto la permanente, con i capelli lunghissimi…risultato: uno schifo! Altra cazzata: i miei capelli sono castano chiaro, per un periodo li schiarivo ancora di più con dei colpi di luce biondi…un giorno mi sono stufata passando drasticamente da bionda a nera con i riflessi blu! I primi giorni i miei capelli erano una figata: nerissimi con dei colpi di luce bluastri…poi la tinta ha cominciato pian piano a stingere lasciandomi una bella chioma color grigio topo…

  • Mi hai fatta morire dal ridere, mi sono ribaltata “…sembra un’animale morto”. A suo tempo, quando io portavo la parrucca per necessita, l’avevo ribattezzata “il chiuaua” o “cane morto in testa”……….,mi ha fatta veramente ridere di gusto

  • Daniela

    ahahahaha
    l’animale morto dentro al comodino mi ha fatto schiantare dal ridere!!!

  • extramamma

    Titti
    è così che hai incontrato l’uomo della tua vita?
    Grazie per l’anelito di speranza!!!!
    DaniVS
    ricordo che mia madre mi faceva SEMPRE vergognare e anch’io ora ho paura (sono sicura) di seguire le sue orme…quindi è normale!
    Giulia
    grazie della testimonianza 🙂 ho aggiunto un’altra foto che forse rende meglio l’idea del cupolone!
    Zia Cris
    sono contenta di averti divertito!!!
    Daniela
    🙂 anche a te, baci!

  • Ecco, beh…non c’entra nulla con la vergogna (prorpio niente niente) ma volevamo comunicarti che sei stata citata e linkata qui:
    http://librisulibri.it/2010/10/28/nonsolodue-di-claudia-de-lillo/

  • anche io ho i capelli riccissimi e il parrucchiere questa volta me li ha tagliati troppo così me li sono stirati per allungarli per il momento sono molto contenta ho recuperato almeno 5 cm

  • Elda
    grazie della segnalazione
    Supermamma
    Sei avessi bisogno di aggiungere una cosa, sono qui 🙂

  • l’importante è che tu ora ti senta meglio, immagino ti arriveranno tanti post di cose vergognose per aiutarti a risollevare l’autostima (se non il portafoglio!) e il morale. Dunque ora non ti rimane che tirare fuori la cofana solo nelle occasioni di tempo sereno e dove non ti conosce nessuno.
    Ps: Ho comperato il tuo libro, appena lo leggo ti faccio sapere. Baci

  • cara…tutto il periodo di uscite adolescenziale anni ’80 è una vergogna….anche se il top è stato una sera in discoteca vestito lungo nero senza maniche modello tubino morticia con guanti lunghi sino l gomito…..e non era halloween!

  • Arianna
    grazie del consiglio, alla prima gita soleggiata in posti anomini me la riappiccico e vediamo come va.
    Spero che il libro ti diverta 🙂
    Agrimonia
    Beh, puoi sempre riciclarlo domenica sera il vestitino!
    Anch’io ne ho avuto uno simile ma era turchese!!!!!