Dal virtuale al reale

Era un po’ che ne parlavamo e finalmente ieri ce l’abbiamo fatta. Un’altra amica blogger che ho potuto conoscere dal vero. Agrimonia e la sua famiglia son venuti a Milano a trovarci.
Abbiamo scelto un territorio “neutro” dove trovarci per permettere ai ragazzi di socializzare meglio e magari anche di non annoiarsi da morire. Così ci siamo incontrati al Museo della scienza e della tecnologia, dove c’erano come al solito interessanti laboratori. I nostri hanno scelto robotica e uno sull’alimentazione dove si insegnava a fare il gelato.
La scelta è stata azzeccata perchè Prince, il figlio dodicenne di Agrimonia, e le mie si sono divertite. E noi tutti abbiamo passato un pomeriggio molto piacevole. Agrimonia e suo marito sono molto simpatici e alla mano. Non ci sono stati momenti di imbarazzo. Prince è intelligente, educato, bello e meno “legnoso” delle mie ragazze che si sono finalmente un po’ sbloccate con lui solo a fine giornata. Quando era ora di salutarci, per intenderci. Ma la vera star del pomeriggio è stata la Bimba meravigliosa di Agrimonia. Dieci mesi e ha passato tutto il pomeriggio sorridente a gorgheggiare e a farsi spupazzare da me e anche un po’ da Anita ed Emma. Neanche un capriccio, neanche un urletto. Così al naturale: senza ciuccio e senza pollicione in bocca. Felice e serena come un angioletto, al massimo si ciucciava un calzino, come dice Bart. Io, che adoro i Simpson, non osavo crederci: ho pensato che fosse proprio perfetta.
E i laboratori? Su quello di robotica non mi permetto di commentare vista la mia ignoranza abissale in tutto ciò che è scientifico-fisico-matematico-informatico. Ma ai ragazzi è piaciuto.
Sui gelati e l’alimentazione invece c’era un nutrizionista che partendo appunto dalla ricetta del gelato voleva incentivare nei bambini l’idea del mangiar sano. E a fine laboratorio c’era per questo la possibilità di far domande e chiedere spiegazioni. Peccato che tutto il tempo sia stato “rubato” da alcune mamme prevaricatrici che facevano domande tipo: ma se scongelo il gelato per darlo a mio figlio, poi posso rimetterlo in frigo? O è meglio il freezer? Cosa rischio? Potrei far star male mio figlio? E altri simpatici dubbi del genere: ma è meglio fior di latte o crema?
(sembrava di essere a una riunione di classe tanto i quesiti erano interessanti)
E così i bambini continuano a mangiar schifezze…fuori dal laboratorio c’era una sorta di “muro del pianto” una bacheca dove i ragazzini erano incoraggiati a mettere i loro post it con le riflessioni e i propositi sul mangiar sano in futuro.
Il più bello e realistico era questo: la cioccolata è buona e fa venire il buon umore!

P.S. L’unico lato negativo di questo museo, sempre interessante, è stata la grave mancanza di ascensori (solo uno) e passaggi in grado di agevolare chi ha un passeggino o è in carrozzella. Scale e gradini ovunque: Agrimonia e suo marito hanno un fatto un sacco di sollevamento pesi!

10 comments

  • Vedrai che la prossima volta le tue Veneri e il mio Marte (oppure martiro) saranno più sciolti ^____*

    sai le statue interrate che ti dicevo inquietanti? ho scoperto che l’autore è piuttosto quotato tale Valerio Berruti….ma si sa io ho occhi solo per Renè Magritte.

  • come ho già scritto ad Agri, sono verde dall’invidia!!!!!!!!!

    MA sono contenta che vi siate finalmente conosciute!!! 🙂

    e che i ragazzi abbiamo passato un pomeriggio divertente!!

  • Che bello! Che invidia!

  • Ehhh, gli incontri tra blogger son sempre momenti speciali !
    Ed interessante il museo della Scienza, chissà, se mi capita di tornare a Milano…

    🙂

  • Agrimonia
    la prossima volta non ci sarà bisogno di romepre il ghiaccio! Non lo conosco neppure io quest’artista. quando me ne hai aprlato pensavo fosse Cattelan che fa sempre cose provocatorie e scioccanti.
    Alle
    la prossima volta ci incontriamo tutte!
    Rocciajubba
    vale anche per te!!!!
    Dani VS
    tra un Keaunu Reeves e l’altro da A&F puoi sempre farci una scappata la prossima volta che vieni a Milano.

  • Fa sempre piacere leggere di incontri reali tra bloggers…

    Hai ragione, è gravissimo che un museo così interessante e interattivo non sia ben attrezzato per chi è costretto a muoversi su ruote….

    Tatti

  • Wow,che bella giornata avete trascorso. L’idea del museo è stata un’ottima trovata, anche io ce l’ho in lista come possibile meta di gite con Silvia.

  • extramamma

    Tatti
    è sempre bello infatti trovarsi e avere subito la sensazione di una grande complicità!
    Eligraphix
    Vale veramente la pena farci una scappata.

  • come ho scritto ad agri, sprizzo invidia da tutti i pori. che bella famiglia vero? e anche tu ti sei innamorata della piccola!!! lo sai che è l’unica bimba che nn ha urlato quando me l’hanno messa in braccio!!!

  • Emily
    la piccola è bellissima e tranquilla, sarà perchè ha una bella famiglia senza stress!