Torta alla mandorla e cioccolato senza cottura

Per festeggiare il compleanno di Emma ho pensato di preparare questa golosissima torta al cioccolato. È estremamente facile da cucinare, non richiede molti ingredienti, né tanto tempo e soprattutto è perfetta per tutti gli amanti del cioccolato. Inoltre, come al solito, è una ricetta sana, ma approvata con entusiasmo anche dai più scettici nei confronti dei cibi salutari.
La base è croccante e leggermente salata, il cuore morbido e cremoso e il tutto è ricoperto da una ricca ganache al cioccolato fondente.

Ingredienti:
Per la base
– 170g di mandorle tostate
– 200g di datteri Medjool denocciolati
– 25g di cacao in polvere
– un pizzico di sale
Strato alla mandorla
– 250g di crema di mandorle
– un cucchiaio di sciroppo d’acero
Ganache
– 250g di cioccolato fondente
– 100ml di latte di cocco
– un cucchiaio di olio di cocco

Alcuni degli ingredienti

Preparazione
1) Ricoprire una teglia tonda o rettangolare di carta da forno.
2) Preparare la base sminuzzando nel mixer le mandorle, i datteri e il cacao.
3) Lavorando la pasta ottenuta con le mani spargerla nella teglia cercando di formare uno strato uniforme. Mettere da parte la teglia con la base.
4) In una ciotola, mischiare il burro di mandorle allo sciroppo d’acero. Spalmare il mix sullo strato di base della torta. Mettere la teglia nel freezer per far solidificare lo strato centrale.
5) In un contenitore adatto al forno a microonde, versare il latte e l’olio di cocco (quest’ultimo a temperatura ambiente). Scaldare nel forno a microonde finché non si scioglie completamente l’olio, senza far bollire.
6) Sminuzzare il cioccolato in una ciotola e versarci sopra il latte di cocco caldo con l’olio per far sciogliere il cioccolato. Mescolare bene e lasciare da parte per un paio di minuti, coprendo con un foglio di pellicola.
7) Assicurarsi che il cioccolato sia completamente sciolto mescolando con una frusta. Se necessario scaldare ancora un po’ in forno a microonde.
8) Una volta ottenuto un composto liscio e omogeneo, rimuovere la teglia dal freezer e versare il cioccolato sullo strato alla mandorla. Aiutandosi con un cucchiaio, stendere bene il cioccolato nel modo più uniforme possibile.

Voilà! Rimettere nel freezer per qualche minuto, affinché tutti gli strati possano solidificarsi, poi servire fredda.

Il prodotto finito

I primi due strati

La base (non molto fotogenica!)

Si può conservare nel frigorifero per un paio di giorni. Se si ha intenzione di mangiarla più avanti, cosa che penso non succederà, si può conservare nel freezer fino a un mese.

Muffin alla banana

Questa ricetta, facilissima, velocissima, golosa e ipocalorica è il dessert che preparo (adesso che Anita mi ha abbandonata!) quando voglio qualcosa di dolce e gratificante.

Ottima anche nei momenti di emergenza quando si anela qualcosa di dolce ma in casa non c’è nulla. Questi muffin si cucinano in fretta, sono sani, vegani ma soprattutto fotogenici 🙂

Ingredienti (per sei muffin):

  • tre banane, meglio se mature
  • una ciotola piccola di uva sultanina
  • un mug di avena
  • un pizzico di cannella
  • una manciata di nocciole o mandorle per decorare

Procedimento:

-prescaldare il forno a 180° e preparare gli stampini per i muffin, se possibile, è meglio usare le formine di silicone che non si attaccano.

-fare in poltiglia le tre banane e poi aggiungere l’avena, l’uva sultanina e la cannella. Amalgamare bene finchè non diventa una poltiglia cremosa.

-riempire le formine dei muffin e poi decorare con le mandorle o le nocciole.

-cuocere per 20 minuti a 180° lasciar raffreddare e divorare.

Torta vegan (dietetica) di S. Valentino

Questa torta al cioccolato è ricca, cremosa e insospettabilmente sana. E molto versatile. A S.Valentino può essere offerta senza timore di far danni a un marito o a un fidanzato con le maniglie dell’amore. Oppure, chi è single, può sbaffarsela tutta come comfort food e pesarsi senza problemi la mattina dopo!

E’ dietetica perchè le uova e il burro sono sostituite dalle banane e dall’avocado, danno morbidezza all’impasto senza appesantire. Lo zucchero dallo sciroppo di riso che può essere anche di agave o di acero (noi in casa avevamo quello di riso). Il latte vegetale è leggerissimo e così l’unico ingrediente vagamente calorico sono i pistacchi

Ingredienti:

– 1/2 tazza di mix per dolci senza glutine
– 1 tazza di farina di avena
– 1/2 tazza di cacao amaro in polvere
– 1 cucchiaino di lievito per dolci
– 1 avocado medio
– 2 banane piccole mature
– 1 tazza scarsa di sciroppo d’acero/agave/riso
– 1/4 tazza di olio di cocco (sciolto)
– 1 tazza di latte vegetale
– 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
– 1 cucchiaino di aceto di mele
– un pizzico di sale
– Una vaschetta di fragole
– 3 cucchiai di pistacchi sgusciati

Procedimento:
1) Riscaldare il forno a 180ºC. Ungere una teglia con poco olio di oliva e spargervi sopra della farina di riso
2) Mettere le banane e l’avocado in una ciotola e, usando una forchetta, renderli in poltiglia.
3) Aggiungere lo sciroppo, l’olio di cocco e la vaniglia. Mescolare bene.
4) Mettere il latte in una tazza insieme all’aceto e lasciar riposare per un paio di minuti. Poi aggiungere al resto degli ingredienti.
5) Aggiungere il lievito, il cacao, la farina e il sale e mescolare bene.
6) Versare nella teglia e infornare.
7) Cuocere per 45 minuti.
8) Togliere dal forno e lasciar raffreddare nella teglia.
9) Decorare con le fragole e i pistacchi sminuzzati.

Vegan: Brownies ai fagioli neri

Sì avete letto bene, fagioli neri. Questi brownies nascondono un ingrediente inusuale ma azzeccatissimo: i fagioli non si sentono e conferiscono a questi dolcetti tantissimi bonus nutrizionali: ricchi di fibre e proteine vegetali questi legumi rendono i brownies leggeri e delicati, dando anche una consistenza corposa all’impasto.

Questo dolce è perfetto per chi cerca di mangiare sano e sta attento all’apporto calorico: non contengono zuccheri raffinati, glutine o lieviti, ma solo pochi ingredienti facili da digerire.

Ingredienti:

  • 3 banane mature
  • 240 g di fagioli neri (in lattina o cotti in acqua senza sale)
  • 20 g di fiocchi d’avena
  • 85 g di cacao in polvere
  • 4 cucchiai di olio di cocco
  • 80 g di sciroppo di riso
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia
  • un pizzico di sale
  • Facoltativo: noci o scaglie di cocco per decorare

Procedimento:

  • Preriscaldare il forno a 150º C.
  • Frullare nel mixer le banane.
  • Aggiungere alle banane l’avena e i fagioli e mixare.
  • Inserire nel mixer anche gli altri ingredienti e frullare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
  • Versare in uno stampo quadrato o rettangolare ricoperto di carta da forno e infornare.
  • Cuocere per 40 minuti.
  • Lasciar raffreddare e poi divorare.

    Prima di infornare: avevo finito la carta da forno

Raw Vegan: Snack energetico al cacao

E’ arrivato settembre, siamo di nuovo qua come promesso…purtroppo le vacanze sono finite e per ricominciare, rientrare alla grande nella routine, tener testa ai buoni propositi per l’anno nuovo (questo è il vero inizio anno!) c’è bisogno di tanta energia.

Allora non c’è niente di meglio di queste palline che sono uno snack goloso, pieno di calorie “buone” e soprattutto facile, divertente e velocissimo da preparare. Queste palline sono anche comode da mettere in un piccolo contenitore e portarsi in borsa per far fronte agli attacchi di fame improvvisi a metà giornata.

Oramai gli snack energetici sono diventati molto di moda e vengono venduti in tutti i negozi di cibi biologici, peccato che il loro costo sia piuttosto elevato rispetto alle normali barrette quindi preparare queste palline è anche una buona strategia per iniziare il nuovo anno senza sforare, subito, il budget!

Ingredienti:

  • 5/6 datteri
  • 2 cucchiai di uvetta
  • mezza tazza di nocciole
  • mezza tazza di mandorle
  • un cucchiaio di cacao
  • Facoltativi: cocco in scaglie, fave di cacao, semi di chia

Procedimento:

  1. Denocciolare i datteri e inserirli, con gli altri ingredienti, nel mixer.
  2. Sminuzzare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un’impasto compatto e appiccicoso.
  3. Versare il mix su un tagliere e modellare delle palline.
  4. Lasciar riposare in frigo per un paio d’ore.
  5. Voilà! Le palline si conservano in frigorifero per circa una settimana o in freezer per due, ma di solito non durano così tanto 😉

Raw Vegan: Torta al cioccolato, mandorle e caramello

Mercoledì per festeggiare il compleanno di Emma ho preparato questa torta, che si è rivelata un succeone e il classico esempio di dolce crudista che convince anche i più scettici.

Chi potrebbe immaginare che sotto tutto quel cioccolato si nascondono così pochi (e sani) ingredienti? FullSizeRender-1
Ingredienti

Primo strato:

  • 1 tazza di farina di mandorle
  • 2 tazze di anacardi (lasciati in ammollo almeno 4 ore)
  • 4 cucchiai di sciroppo di riso
  • 1 cucchiaio d’acqua

Caramello:

  • 16 datteri medjool
  • 3 cucchiai di crema di mandorle
  • 1 cucchiaio di olio di cocco
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia
  • un pizzico di sale

Cioccolato:

  • mezza tazza di olio di cocco liquido
  • 40g di cacao in polvere
  • 60 ml di sciroppo d’acero
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia

FullSizeRender-2

Procedimento:

Frullare tutti gli ingredienti del primo strato finchè non si forma una crema liscia e omogenea, poi versare in uno stampo per torte coperto di carta da forno.

Lasciare nel freezer mentre si prepara il caramello.

IMG_8428

Sminuzzare nel mixer i datteri, la crema di mandorle, l’olio di cocco e la vaniglia, aggiungendo un cucchiaio d’acqua se necessario.

Spalmare il caramello sopra il primo strato nella teglia e mettere in freezer per almeno 2 ore.

IMG_8429

Preparare il cioccolato combinando tutti gli ingredienti. (sciogliere l’olio di cocco a bagno maria o nel forno a microonde)

Versare il cioccolato sopra la torta. Decorare a piacere prima che il cioccolato si solidifichi.

IMG_8456

Voilà! Conservare in frigo e cercare di trattenersi per non divorarla tutta! 😉

IMG_8457

Vegan: Torta-Cookie

Questo ibrido tra torta e biscotto farà felici anche i più scettici: è così convincente che non sospetteranno minimamente la presenza dell’ingrediente segreto  principale… i ceci!

Proprio così, la base di questa torta sono proprio i ceci, che però vengono coperti dal sapore del burro di arachidi e del cioccolato.

 

Processed with VSCOcam with c1 preset

Ingredienti:

  • Una lattina di ceci (senza sale) o 1 tazza di ceci cotti
  • 5 cucchiai di sciroppo d’acero
  • 4 cucchiai di burro di arachidi
  • mezza tazza di gocce di cioccolato fondente (senza latte)
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci

Procedimento:

Screen Shot 2016-02-19 at 21.12.43

Preriscaldare il forno a 180ºC

  1. Nel mixer frullare i ceci (scolati e sciacquati più volte se usate quelli nella lattina) e lo sciroppo d’acero.
  2. Quando la consistenza è liscia e omogenea aggiungere il burro di arachidi e continuare a frullare.
  3. Trasferire il mix in una ciotola e aggiungere il lievito e il cioccolato mescolando bene.
  4. Versare in una teglia tonda o rettangolare e spianare con un cucchiaio per rendere lo spessore il più possibile uniforme.
  5. Cuocere per 30 minuti.
  6. Lasciare raffreddare e poi tagliare in rettangolini.