La classe

Seconda media.

La prof spiega il concetto di censura.
“Blah…blah…blah… e poi ad esempio nelle edicole i giornali per adulti, quelli con immagini pornografiche non vengono messi in primo piano, ma un po’ nascosti…”
Un ragazzo alza la mano: “Ma si trovano prof…io li trovo sempre”

Un allievo viene sospeso perchè picchia i compagni, appena può, senza un motivo, li mena sempre e comunque. A ginnastica e nell’intervallo. Il consiglio di classe ha deciso di sospenderlo per tre giorni.
Un’allieva ha scattato una foto in classe. Anche per lei il consiglio decide tre giorni di sospensione.
Con i precedenti di immagini messe su Youtube e Facebook, a scuola quando si parla di foto rubate tira una bruttissima aria. I prof sono particolarmente paranoici.
Anita, commenta: “E’ giusto sospendere qualcuno che picchia, serve per fargli capire che è una cosa sbagliata, altrimenti da grande sarà un violento. Ma una che fa foto non può essere messa allo stesso livello. Perchè da grande cosa rischia? Al massimo di diventare un paparazzo!”