MaM

Ieri sono stata al MaM: organizzazione perfetta, location fantastica (a un’ora di auto da casa mia ma vabbè), caldo africano. Ho passato un sacco di tempo con la splendida Panz. Ho conosciuto Desian, Wonderland e Piattini. Ho pranzato con Itmom, Smamma e l‘Alchimista Gloria. Ho visto due mamme molto carine: Maq e Smile1510. E salutato M di Ms e molte altre che già conoscevo. Avrei voluto incontrarne altre a cui sono molto affezionata ma che erano troppo lontane per partecipare.
Grande panico quando ho dovuto parlare: 10 minuti sono davvero un’eternità.
Tornata a casa ho trovato le mie figlie un po’ in crisi di astinenza. Specialmente Emma che mi ha detto al momento della buonanotte:
“Ma le mammeblogger lavorano perchè sono mamme?”
Intendeva: “Le mamme blogger strumentalizzano il fatto di essere mamme per trovare un lavoro”? “Le mamme blogger se lavorano poi sono meno mamme” ?
Qualcosa del genere. Qualcosa per cui poi ai figli spetta un risarcimento. Infatti ha aggiunto: “Ma quand’è che si fa la festa dei figli?”
“E’ sempre festa dei figli”, ho risposto.
“No, dobbiamo instaurare un giorno. Come la festa della mamma e del papà. E poi dobbiamo organizzare anche un incontro dei figli delle mamme blogger: per parlare dire cosa ne pensiamo della mamma che passa così tanto tempo davanti al computer…”

Privacy

Emma la prossima settimana il 21 e il 22 andrà in gita con la scuola. Per la prima volta dormirà fuori casa. Ieri sera, prima della nanna, parlavamo di questa incredibile esperienza che affronterà. E’ un po’ preoccupata.
Porti Sky, vero?”, le ho chiesto.
“Sì, così mi fa compagnia”
“Sai già con che bambine dividerai la camera?”
“No, decideranno le maestre. Per me però saranno i maschi ad avere paura e a cercare la mamma”, ha malignato Emma la femminista.
“Magari no…comunque stai tranquilla”,
“Sì, si, mamma, ma ho pensato che non mi cambio la mutande quel giorno. Così nessuno mi vede”

IL 23 c’è il MaM, quindi il mio dilemmma è: essere una cattiva mamma e lasciare sola Emma, dopo due giorni che non ci vediamo, o essere una cattiva mamma blogger e non andare al convegno? Farò metà-e-metà, così per scontentare tutti.