Law & Order

Ultimamente ho scoperto questa serie tv (su Amazon) che è anche piuttosto vecchia ma non avevo mai visto. E’ la versione british della famosissima Law & Order americana che credo sia una delle serie più longeve della storia! Insomma sono arrivata tardi ma mi sono subito appassionata, anche perchè tutte le vicende sono ambientate nei vari quartieri di Londra che rivedo e riconosco sempre volentieri.
L’aspetto legale mi fa tornare in mente i miei studi di giurisprudenza (totalmente inutili all’atto pratico!) ma qualcosa è rimasto incastrato fra i miei neuroni, infatti quando ci sono le scene in tribunale, noto nella procedura le differenze con il nostro ordinamento giuridico. E così mentre cucino mi dico:
“Guarda, da noi quello non sarebbe possibile…”
“Ma dai e la tutela del minore?”, mi chiedo mettendo su il minestrone.
Sì perchè oramai sono assuefatta, come un’alcolizzata che beve da sola, mi sparo tutte le puntate senza condividere, in solitudine, mentre mi lavo i denti, mi trucco, cucino e ovviamente prima di dormire. La cosa è abbastanza grave, però gli attori sono bravi e le vicende interessanti e poi non c’è sempre il lieto fine.
Scelta coraggiosissima degli sceneggiatori che ammiro molto. Poi c’è questo detective giovane niente male, quando l’ho visto, stavo dando la pappa a Lola e mi sono fermata con la ciotola a mezz’aria. E’ lui, nel dream casting (come mi immaginavo fisicamente i personaggi mentre scrivevo) de L’amore è una bugia è proprio come avevo visualizzato Mattia, il protagonista maschile.
E nella serie si chiama pure Matt, un segno del destino!

Comunque parlando del mio romanzo, ho scoperto l’altro giorno che ora la versione ebook fa parte del circuito kindle unlimited e con l’abbonamento al servizio si può scaricare gratis. Anzi qui c’è anche il link per provare gratis per un mese. Cosa aspettate? E anche Affari d’amore è kindle unlimited.
Insomma con tutto questo amore, la prossima settimana vado anche a fare una mini lezione su come scrivere un romanzo rosa, nella settimana della cogestione alla scuola di Emma. Speriamo bene!

Vacanze & Libri

Oggi si chiude e ci si rivede a fine mese 🙂

Nel frattempo se avete voglia di leggere un libro divertente ma anche molto utile che può farvi riflettere anche sulle discriminazioni di genere, vi consiglio Come non odiare tuo marito dopo i figli un memoir della giornalista americana Jancee Dunn, che racconta come la sua unione idilliaca, è scoppiata dopo la nascita della sua bambina. Non affronta solo il problema dello tsunami del dopo nascita, ma a va avanti a raccontare come negli anni la convivenza e la comunicazione siano diventate un inferno.

E’ un libro interessante perchè non è soltanto un romanzo divertente, diventa anche un saggio, infatti l’autrice racconta di sè e delle sue amiche nella stessa condizione, intercalando l’analisi con dati sociologici e analisi psicologiche autorevoli.

Ecco un piccolissimo esempio di quello che scrive:

…anche a me sembra di essere la madre di Tom, quando sono costretta ad assillarlo perché faccia qualcosa, soprattutto se pensa di cavarsela rispondendo un attimo o quando mi ignora del tutto. (Almeno, non è come il marito di una mia amica, che fa il saluto militare e dice: «Sissignore!» per far ridere i bambini. Di lei.) Darby Saxbe, professoressa di psicologia all’University of Southern California, mi spiega che spesso le coppie sviluppano il cosiddetto meccanismo di “richiesta e ritiro”; il più delle volte, è la donna a chiedere e l’uomo a ritirarsi. La dinamica si crea, dice, perché gli uomini hanno ben poco da guadagnare da un cambiamento dello status quo, mentre è più facile che siano le donne a desiderarlo…

Sempre parlando di libri, due notiziole personali: Affari d’amore è nel “circuito” kindle unlimeted quindi si può leggere gratuitamente, se avete questo tipo di abbonamento. Invece L’amore è una bugia diventerà cartaceo e ne sono molto contenta!

E ora non mi resta che augurarvi buone vacanze!