Fa’ la cosa giusta!

Oramai le prove che il nostro pianeta sta impazzendo non si contano più e questa piacevole precoce primavera ne è il riscontro più recente! Possiamo ancora fare qualcosa? Meglio continuare a sperarlo, comunque la mossa giusta è educare i più piccoli all’ecologia e alla consapevolezza degli sprechi. Perciò l’appuntamento è venerdì 8 marzo per la sedicesima edizione di Fa’ la cosa giusta.

Anche quest’anno saranno molti gli ​appuntamenti dedicati a bimbi, ragazzi e famiglie​, all’interno del programma culturale.

IBBY Italia ​e ​Nati per leggere Lombardia porteranno in fiera ​Mamma lingua​, una mostra e una bibliografia che comprende 127 libri di qualità per bambini in età prescolare in 7 lingue ​(albanese, arabo, cinese, francese, inglese rumeno e spagnolo), per far scoprire ai bambini che esistono lingue differenti dalla propria, affinché si sentano cittadini del mondo. Un progetto che ha già coinvolto 90 bibliotecari in Lombardia e ha reso disponibili 1964 copie dei libri contenuti nella bibliografia per il prestito nelle biblioteche di Milano e provincia.

Il centro d’arte Trillino Selvaggio porterà ​“il libro in scena” ​in due spazi differenziati per bimbi e ragazzi più grandi. I piccoli fino ai 5 anni saranno invitati a entrare nella “stanza delle storie”, entrando nelle pagine di un libro e colorandone i dettagli. I ragazzi tra i 6 e i 12 anni, potranno invece entrare nel “labirinto delle storie” uno spazio in cui perdersi, nascondersi e trovarsi.

Trillino selvaggio ©Luana Monte

Il collettivo ​animàni​, autori del manuale ​Crea il tuo cartone animato organizzerà laboratori ​per sperimentare la ​creazione di un cartone animato​, grazie alla tecnica più diretta e divertente al cinema d’animazione: i ​flipbook​, libricini che, se sfogliati velocemente, creano l’illusione del movimento.

Cosa succede quando un tornio incontra una bicicletta? Nasce il nuovo ​tornio a pedali dell’associazione il Tarlo! In fiera sarà possibile giocare insieme a realizzare le proprie trottole, senza elettricità.

Non mancherà l’ormai tradizionale ​falegnameria per bambini di Gino Chabod, esperto artigiano che li guiderà nella costruzione di giochi in legno con attrezzi su misura.