Vegan: Brownies ai fagioli neri

Sì avete letto bene, fagioli neri. Questi brownies nascondono un ingrediente inusuale ma azzeccatissimo: i fagioli non si sentono e conferiscono a questi dolcetti tantissimi bonus nutrizionali: ricchi di fibre e proteine vegetali questi legumi rendono i brownies leggeri e delicati, dando anche una consistenza corposa all’impasto.

Questo dolce è perfetto per chi cerca di mangiare sano e sta attento all’apporto calorico: non contengono zuccheri raffinati, glutine o lieviti, ma solo pochi ingredienti facili da digerire.

Ingredienti:

  • 3 banane mature
  • 240 g di fagioli neri (in lattina o cotti in acqua senza sale)
  • 20 g di fiocchi d’avena
  • 85 g di cacao in polvere
  • 4 cucchiai di olio di cocco
  • 80 g di sciroppo di riso
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia
  • un pizzico di sale
  • Facoltativo: noci o scaglie di cocco per decorare

Procedimento:

  • Preriscaldare il forno a 150º C.
  • Frullare nel mixer le banane.
  • Aggiungere alle banane l’avena e i fagioli e mixare.
  • Inserire nel mixer anche gli altri ingredienti e frullare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
  • Versare in uno stampo quadrato o rettangolare ricoperto di carta da forno e infornare.
  • Cuocere per 40 minuti.
  • Lasciar raffreddare e poi divorare.

    Prima di infornare: avevo finito la carta da forno

Raw vegan: Brownies al caffè

Questi brownies sono facili e veloci da preparare e richiedono solo quattro ingredienti. *Tecnicamente il caffè non è crudo, quindi per una versione 100% raw andrebbe usato un sostituto (ma con il caffè “vero” sono molto buoni 😉 )

Tempo di preparazione: 5 minuti

Per 12 brownies

 

 

Ingredienti:

-150g di noci a piacere (io ho usato 100g mandorle e 50g nocciole)

-5 datteri

-4 cucchiai di cacao in polvere

-1 tazzina di caffè o sostituto (per esempio polvere di Maca)

Processed with VSCOcam with c1 preset

1. Frullare prima le noci fino ad ottenere una consistenza farinosa, poi mixare tutti gli altri ingredienti.

2. Trasferire il mix, che dovrebbe essere appiccicoso ma non bagnato, in un contenitore basso e rettangolare e stenderlo con le mani.

3. Lasciare in freezer per un paio d’ore.

4. Togliere dal freezer e tagliare a quadratini.