Breaking (small) news !!!

Non sapevo che titolo fare e forse ho esagerato, perdonatemi, comunque ho due belle novità.

La prima è che qui sul blog ho una collaboratrice, Paola Pagliaro, una collega che scriverà di argomenti che riguardano la sfera del benessere. Saranno articoli più interessanti e giornalistici dei miei e sono sicura che li apprezzerete molto.

La seconda è più personale: il 10 maggio uscirà per Giunti il mio nuovo romanzo. Anche gli altri libri sono usciti a maggio, perchè scrivo stupidate da leggere sotto l’ombrellone, perchè è il mio karma e spero sia di buon auspicio.

E’ un romanzo d’amore che ho finito di scrivere ben 4 anni fa e quindi al momento sto facendo un lavoro di editing, per migliorarlo a attualizzarlo (sarebbe la quinta revisione).

State pensando: “La prima versione doveva essere una bella schifezza…” e magari avete ragione. Il titolo non c’è ancora, alla ventesima revisione vi farò sapere 🙂

Blog fatiscente quasi blindato

La mia latitanza oramai non ha più scuse e il blog, come il giardino di una casa fatiscente, sta cominciando a essere infestato dalle erbacce. Nel caso specifico sotto forma di un tornado di commenti spediti da hacker perniciosi. Così per evitare che crescessero anche i rovi, poi arrivassero i serpenti, le cavallette e le termiti, ho dovuto rivolgermi all’esperto, cioè a Sant. Mi ha consigliato di mettere la moderazione ai commenti degli sconosciuti, una specie di capcha con una piccola addizione/sottrazione (che è il massimo per una come me che adora la matematica).
E sopresa finale: dopo 3o giorni, il post scadrà (come lo yogurt) e i commenti si chiuderanno automaticamente 🙂
Tutto questo mi rincresce ma per il momento ho dovuto postare questi cocci di vetro sul muretto del template per difendermi. Me ne scuso molto. Comunque ecco un micro résumé delle feste:
-Pranzo di Natale: Sant (benchè non sia lo yeti) si è bruciato i peli del braccio passando sopra, inavvertitamente, alla candela del centro tavola. Il delizioso odore di peli bruciati rimarra sempre un indelebile simbolo natalizio.
-Apertura dei regali: il mio regalo, un cardigan, aveva ancora l’antitaccheggio, anche se i miei familiari hanno dichiarato di non averlo rubato ma regolarmente acquistato.
-Le mutande rosse: non sono particolarmente natalizia, ma su una cosa non transigo: il beneaugurante slip rouge. Peccato che ogni anno arrivi tardi e compri dei modelli imbarazzanti tra le rimanenze, di solito in cotone un po’ lurex con animaletti. Quest’anno ero andata con il dovuto anticipo e trovato un bellissimo paio di mutandine in pizzo rosso. Sembravano perfette. Non troppo da zoccola ma neanche stile suora. Peccato che nella fretta dello shopping natalizio non avessi verificato il lato B della mutanda. Sopra e sotto erano normali, mentre in mezzo erano aperte con un’imbarazzante finestra paramount sulle chiappe!

Durante le vacanze siamo state ad Atene per visitare l’Acropoli e fare un ripassino di storia dell’arte.

acropoli

cariatidi

Premi

mimopremio
Ieri ho ricevuto questo graditissimo e inaspetttato premio da Diletta di Due gemelle la ringrazio molto e seguo le regole del gioco, passando l’omaggio ad altre dieci blogger, mie nuove e meno nuove amiche virtuali:
Maria Chiara
Luisa
Renata
Soleil
Maddalena
Beba
Chiara
Natalia
Agrimonia
Francesca

Lo scopo del gioco è far conoscere i blog e chi vuole partecipare deve pubblicare il francobollo qui sopra e diffondere a sua volta il premio. Naturalmente vorrei manifestare la mia ammirazione a molte più blogger e il numero dieci mi va un po’ stretto….:-)))