Maybe love

Tutti i pomeriggi lui l’aspetta, scalzo, sotto il sole, al caldo torrido davanti all’ingresso della piscina.
Quando lei arriva, il suo viso si illumina con un sorriso radioso e la rimprovera: “Sei in ritardo!”
Poi corrono via felici. Tuffi, nuotate, nuotate e tuffi.
Davanti a un ghiacciolo, l’altro giorno le ha confessato, senza timidezza:
“Quando ci sei tu non ho voglia di stare con nessun altro”
I pomeriggi volano e a fine giornata cercano di stare insieme anche la sera:
“Chi mangia a casa di chi?”, chiedono speranzosi, ma raramente riescono nel loro intento. Ce l’hanno fatta solo un paio di volte.
La risposta è: “Forse domani…” e loro guardano con ottimismo al futuro.
Si conoscono da tre anni, dalla prima elementare, ma solo da dieci giorni è scoppiata la scintilla.