Impariamo dai pesci

Ormai non perdiamo più un’occasione per cercare di migliorarci, di imparare nuove competenze, anzi la parola magica è Skills. Anche a scuola, spesso ne succedono di tutti i colori, ma nel POF devono entrare anche le skills, anzi per i ragazzi sono le soft skills, le regole di comportamento che dovrebbero aiutare a comportarsi meglio.

Gli ultimi e più inediti life coach (altro ruolo molto in voga) sembra siano i pesci. Molto più intelligenti di tanti umani e così all’Acquario di Genova hanno deciso di osservarli e copiarli.

Succede con la mostra Skills, appena inaugurata, che andrà avanti fino al 9 novembre nel Padiglione Cetacei.

La natura ha alle spalle quasi 4 miliardi di anni di ricerca e sviluppo che hanno permesso alla vita di diffondersi ovunque sul Pianeta, dalle profondità oceaniche, alle più inospitali vette montuose.

Spesso l’uomo è considerato la specie più evoluta, eppure esistono organismi che hanno sviluppato strategie straordinarie, che permettono loro di sopravvivere in situazioni impensabili.

Il progetto Skills ha posto al centro della sua missione individuare queste strategie adattative come fonte di ispirazione per il superamento delle sfide di tutti i giorni. La ricerca ha originato una serie composta da 10 video che si propongono come spunti per migliorarsi.

Ecco cosa possiamo imparare e da chi:

Melanoceto/Melanocetus johnsonii

Abilità: ll maschio è molto più piccolo della femmina e incapace di vivere a lungo da solo. Dopo averla individuata grazie all’olfatto molto sviluppato, si “fonde” con la propria partner. Uniti in maniera indissolubile, al momento opportuno, potranno riprodursi.

Strategia: Unirsi a chi condivide il nostro stesso obiettivo aumenta le possibilità di raggiungerli.

Nautilus/Nautilus

Abilità: Questo mollusco cefalopode è in grado di adattare la pressione interna della propria conchiglia a quella dell’acqua circostante. In questo modo è in grado di spostarsi fra gli strati d’acqua profondi e quelli superficiali.

Strategia: Se non puoi modificare le circostanze, lavora su te stesso per ampliare i tuoi limiti.

Pesce palla/Torquigener

Abilità: Questo piccolo pesce, lungo poco più di 13cm, realizza con il proprio corpo magnifici bassorilievi sul fondale sabbioso per attirare l’attenzione della femmina. Quest’ultima sceglierà il proprio compagno in base alla qualità del lavoro impresso sulla sabbia.

Strategia: Un lavoro accurato è sempre la dimostrazione di impegno del suo esecutore.

Medusa immortale/Turritopsis nutricula

Abilità: In risposta a condizioni avverse questo minuscolo Idrozoo è in grado di invertire ilproprio ciclo vitale, tornando allo stadio di polipo coloniale, sessualmente immaturo, dopo aver raggiunto la maturità sessuale come individuo solitario e planctonico. Questa capacità consente all’animale di ritardare o potenzialmente eliminare la morte.

Strategia: Una situazione critica può essere un’opportunità per migliorare.

Paguro bernardo/Pagurus bernhardus

Abilità: I paguri sono crostacei che utilizzano conchiglie per proteggere la parte terminale del loro corpo, priva di corazza. Il paguro bernardo, per aumentare le sue difese contro i predatori, ricorre alla collaborazione dell’urticante attinia. Quest’ultima ottiene in cambio la possibilità di spostarsi e di recuperare gli avanzi di cibo dispersi dal Crostaceo.

Strategia: Collaborare con chi possiede capacità complementari alle nostre, ci rende più forti.

Polpo mimo/Thaumoctopus mimicus

Abilità: È in grado di imitare l’aspetto e i movimenti di oltre 15 animali, scegliendo la specie più opportuna per spaventare il predatore che in quel momento lo sta minacciando.

Strategia: Saper osservare ed imparare dagli altri permette di migliorare noi stessi.

Lumaca corazzata/Crysomallon squamiferum

Abilità: Questo singolare mollusco vive nell’Oceano indiano, in prossimità delle sorgenti idrotermali, dove le acque ribollono temperature elevatissime. Utilizza il tossico solfuro di ferro presente nell’ambiente per costruirsi un’armatura.

Strategia: Saper trovare gli aspetti positivi anche nelle situazioni più critiche può renderci più forti.

Granchio blu/Callinectes sapidus

Abilità: In caso di pericolo è in grado di sacrificare alcune appendici del suo corpo, chele, zampe, e di rigenerarle in un secondo momento.

Strategia: Le cose a cui teniamo maggiormente a volte possono diventare un peso che inibisce il nostro percorso personale. Sapersene separare può diventare necessario per creare nuove opportunità.

Elisia/Elysia chlorotica

Abilità: Questo piccolo Mollusco immagazzina le cellule fotosintetiche delle alghe di cui si nutre per attuare lei stessa la fotosintesi. In assenza di cibo è in grado di “nutrirsi” di sola luce per mesi.

Strategia: Immagazzinare risorse per il futuro può garantirci la sopravvivenza durante periodi difficili.

Pesci lanterna/ famiglia Anomalopidae

Abilità: Questa famiglia di pesci è dotata di organi luminosi (fotofori) sotto gli occhi, che all’occorrenza vengono oscurati. I fotofori sono utilizzati per comunicare, nutrirsi e fuggire dai predatori.

Strategia: Ottimizzare risorse, tempo ed energie, aumenta efficienza e produttività.

 

I nuovi cuccioli all’Acquario di Genova

Un po’ di mommy blues nelle acque azzurrissime dell’Acquario di Genova. Me l’hanno raccontato ieri nella gita che ho fatto, insieme ad altri giornalisti e blogger, invitati dalla Costa Endutaiment, per visitare le attrazioni turistiche del Porto Antico.
Infatti nell’ultima ondata di nascite nell’Acquario, un lamantino venuto alla luce il 10 settembre scorso e un baby delfino, nato il 20 agosto scorso, per le madri non è scattata tout court la scintilla dell’istinto materno. E così per l’allattamento dei neonati sono dovuti intervenire gli umani.

Merlatofotografia ©

Merlatofotografia ©

Nonostante l’importanza del suo bebé, (i lamantini cuccioli sono solo 5 in Europa e questo è l’unico in Italia) la madre non voleva alzare l’ascella per allattarlo (proprio lì si trova la tetta) così, come mi ha spiegato Claudia Gili, veterinario e direttore scientifico dell’Acquario di Genova, il “piccolo” è stato sfamato con otto biberon al giorno di latte speciale per erbivori. Dalla scorsa settimana però la madre lamantina ha accettato la sua maternità e deciso di impegnarsi e ha lasciato che il pargolo succhiasse autonomamente il latte (senza paura di rovinarsi l’ascella!).
Anche la madre delfina non ne voleva sapere di allattare il suo cucciolo, e pure nel suo caso c’è stato bisogno “dell’aggiunta”. Infatti solo da pochi giorni ha deciso che poteva farcela a svezzare il baby delfino da sola.
Una madre invece molto più autonoma, sempre nella nursery dell’Acquario, è la madre dello squalo zebra, anche questa è una specie protetta e per farlo nascere è stato richiesto un uovo da Chicago, (infatti tutti i grandi acquari del mondo che difendono la rappresentazione della biodiversità acquatica sono in contatto per lavorare in sinergia) che ha dato poi origine a un simpatico baby squalo zebra. Le madri di questa specie sono molto molto avanti nell’arte della riproduzione. Infatti fanno nascere solo cuccioli femmine, praticamente loro cloni. Così si risolve da subito il problema della conflittualità madre-figlia.
acqu0
Un’altra novità che ho avuto il piacere di scoprire all’Acquario sono state le nuove quattro vasche all’aperto nel padiglione delfini, dove abbiamo potuto assistere ai giochi e ai salti nello spettacolo all’aperto mentre, all’interno l’addestratrice ci ha mostrato come interagisce con loro. Ed è incredibile quanta comunicazione ed empatia si possa creare. Anche perchè i delfini sono molto golosi e tutto il processo di addestramento si basa sulla gratificazione.

Merlatofotografia ©

Poi abbiamo ammirato le foche, le razze (con le quali i bambini possono anche avere un’esperienza tattile), i pesci tropicali coloratissimi, i pinguini, delle incredibili stelle marine che vivono solo in Antartide.
La notizia dela settimana è che dal 30 ottobre al 1 novembre per festeggiare Halloween, tutti i bambini mascherati, accompagnati almeno da un adulto, potranno entrare gratuitamente all’Acquario. Qui tutte le info su biglietti e promozioni.