Come trovare una babysitter

Caccia agli ultimi regali, recite scolastiche, puntate al supermercato per aggiudicarsi golosità per pranzi e cene, brindisi e “natalini” fra amici. Sempre di corsa, multitasking e oltre.

Queste sono le settimane più caotiche e scintillanti dell’anno, il periodo prenatalizio eletrizza i bambini ma sfianca le mamme. Avolte a dare il colpo di grazia all’energia già ridotta al lumicino arriva anche una notizia ferale: la babysitter improvvisamente dà forfait. Oppure riduce la sua disponibilità. Se è una studentessa per colpa dell’appello degli esami, se è straniera magari ha pianificato il ritorno in patria per Natale.

Questo è l’incubo di ogni madre, declinato in varie sfumature: dall’influenza allo sciopero dei mezzi, quando la tata non si presenta il complicatissimo equilibrio famigliare della mamma lavoratrice si incrina. Allora meglio giocare di anticipo per non correre rischi.

 E’ una buona idea avere qualcuno che possa coprire eventuali emergenze, cercare la persona giusta a cui rivolgersi è possibile collegando sia Babysits.it, il portale che permette di trovare lababysitter più adatta e vicina alla zona dove abitiamo.

 Curriculum, inclinazioni e competenze delle varie candidate possono essere vagliati e verificati.

E’ possibile trovare babysitter temporanee oppure fisse.

Anche se il modello di tata ideale è universalmente sublimato nel personaggio di Mary Poppins (che sta tornando alla grande: oltre al musical il 20 dicembre uscirà il nuovo remake della celebre pellicola Disney) ogni madre ha le proprie priorità nelle caratteristiche della persona a cui affidare i bambini. C’è chi predilige le più giovani, perché vuole che sia percepita come una sorella maggiore ma anche chi, al contrario, preferisce una persona più matura.

Ci sono pro e contro in entrambe le opzioni.

L’importante è mettere ben in chiaro le proprie esigenze e non lasciare nulla di implicito e non detto. Così non ci saranno malintesi e il rapporto partirà nel modo migliore.

Poi è fondamentale che ci sia feeling con i bambini. Per questo, è importante che dopo il colloquio iniziale, anche i piccoli possano essere presentati alla nuova tata. Sarà anche la loro sensibilità a indicarci se abbiamo trovato la persona giusta.

 Nella mia esperienza sono stata fortunata, con la nostra ultima babysitter sono rimasta in amicizia e ho cominciato a uscire con lei, quando le mie figlie sono cresciute e potevano rimanere a casa da sole!

Trovare la persona giusta non è facile, perchè affinchè si instauri il giusto equilibrio deve esserci intesa e complicità da entrambe le parti, Babysits.it  infatti è utile anche per le aspiranti babysitter che possono iscriversi (gratuitamente) e valutare le richieste di lavoro più consone alle loro esigenze e disponibilità.


(post scritto in collaborazione con Babysits.it)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

14 − five =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.