Per la festa della mamma regaliamo una baby sitter

Si avvicina la festa della mamma e quest’anno so che è domenica prossima, non mi sbaglierò!

E’ inevitabilmente arriva anche il momento di fare un bilancio della genitorialità e delle scelte fatte. Quando sono nate le mie figlie ho deciso di abbandonare il lavoro, non è stata una decisione presa con leggerezza, ma alla fine l’ho fatto. Nonostante i pareri contrari di tutti quelli che conoscevo. Purtroppo nel nostro Paese conciliare carriera e maternità non è facile. Anche se periodicamente ci sono annunci “politici” dove si promettono grandi aiuti alle madri e alle famiglie, alla fine la gestione pratica della faccenda rimane nelle mani dei singoli. Ognuno si arrangia come può.

Io l’ho fatto sacrificando il mio lavoro, pensavo di essere eroica. Al momento credevo che fosse la scelta giusta e invece a distanza di anni si è rivelata sbagliatissima. Oggi quello che consiglio alle neomamme è di tener duro, stringere i denti e cercare di gestire la famiglia senza abbandonare le proprie ambizioni lavorative.

E tamponare le emergenze con l’aiuto extra di una baby sitter. E trovare la persona giusta può essere più facile del previsto. Spesso le madri che, come me, abbadonano la propria occupazione, si giustificano sostenendo che il loro stipendio serve solo per pagare la persona che, al loro posto, baderà ai bambini.

Beh, per esperienza posso dire che sono soldi spesi benissimo, perchè non riguardano solo un dispendio economico ma sono preziosi per salvaguardare l’autostima e la sanità mentale della madre. Meglio comprarsi un paio di scarpe o un vestito in meno ed essere meno stanche e stressate!

Avere dei bambini è bellissimo ma è sconsigliabile annientarsi completamente nel mestiere di mamma. Per i figli e per se stesse. E’ importante continuare a preservare la propria identità, lavorativa e personale. Sono arrivata a condividere quello che molti sostengono da tempo: meglio la qualità invece che la quantità.

 

Il tempo da passare con i propri figli è meglio che sia quello più piacevole e possibilmente meno pesante. Non le 24 ore non stop, vissute qualche volta con stanchezza, come una condanna.

Il regalo più bello e utile che una mamma può farsi, per riposarsi, essere più serena e quindi anche una madre migliore, è concedersi qualche ora di libertà lasciando i bambini a una persona fidata. Quindi invece di profumi, fiori e cioccolattini come regalo per la  festa della mamma suggerisco un bonus baby sitter.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

14 − 13 =