La voce della mamma culla i piccoli prematuri

Parlando dei bambini preamturi, ho inaugurato il blog, 10 anni fa.

Per ragioni personali è un argomento che mi sta a cuore (e mi commuove sempre) così ogni volta che mi arriva una notizia che possa migliorare le condizioni dei piccoli nati troppo presto, mi sembra doveroso riportarla. In questo caso poi che riguarda l’ospedale S.Matteo di Pavia, dove Anita (nata pre-termine) studia medicina mi sembra che ci sia anche lo zampino del destino!

Una settimana fa: venerdì 17 novembre (Giornata Mondiale dei bambini prematuri) presso il reparto di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale del Policlinico San Matteo di Pavia la family room dedicata ai bambini prematuri e alle loro mamme, che ricrea una stanza di casa in ospedale. Ma non solo, in reparto è stato installato anche l’innovativo dispositivo MamiVoice, già in uso in altre importanti strutture ospedaliere, che porta la voce della mamma e il suono a contatto con il bambino ancora in incubatrice, con importanti benefici sulla salute del bebè.

L’intero progetto è stato ideato, realizzato e donato al San Matteo di Pavia dall’associazione “Gli amici de Il dono di Federica”, un’iniziativa nata grazie al sostegno dell’associazione creata dopo la perdita di Federica Michelini, con l’intento di portare avanti il suo percorso di generosità e la sua irrefrenabile passione per la vita, per la musica e per i bambini.

Mamivoice è un’installazione in reparto di un dispositivo che permette alla voce della mamma di entrare nella termoculla, dove il neonato prematuro inizia la sua avventura. Una tecnologia rivoluzionaria, in uso in importanti strutture internazionali, di cui recenti studi hanno dimostrato gli effettivi apporti benefici sui neonati prematuri, essendo in grado di migliorare le condizioni di salute riducendone i problemi cardiaci e respiratori.

La Family room invece è uno spazio nuovo di accoglienza, protezione e intimità, dove i bambini prematuri e le loro famiglie possano conoscersi a vicenda, sperimentando la normalità, prima della dimissione dall’ospedale. L’allestimento riproduce in tutto e per tutto un ambiente domestico confortevole.

Sentire la voce materna parlare o cantare, sia registrata che dal vivo, è stato collegato alla stabilizzazione delle condizioni fisiologiche dei neonati prematuri e a un minor numero di eventi cardio-respiratori, con potenziali benefici clinici sulla maturazione del sistema nervoso.

In Europa, ogni anno, circa mezzo milione di bambini nasce prima del termine. La prematurità rappresenta una delle principali cause di mortalità infantile e può inoltre provocare diversi problemi di salute nel bimbo come difficoltà respiratoria,
problemicardio-circolatori, infezioni, problemi neurologici e sensoriali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

eight + six =