Come soppravvivere al primo anno di vita del bebè

I primi dodici mesi di vita, si sa, non sono facili: per la mamma così come per il bebè. Accanto alle indimenticabili situazioni di rito: il primo sorriso, la prima vaccinazione, il primo dentino, la prima parola, ci sono le fonti di stress e frustrazione: gli orari impossibili, la carenza di sonno, la mancanza di tempo per sé.

Diario semiserio della mamma e del bebè è quello che serve a ogni neomamma per non dimenticare – e fare pace – con tutto questo. Pagine da scrivere, annotare, colorare, leggere e personalizzare a seconda dell’umore e della situazione del giorno, dal primo al dodicesimo mese di vita del bebè.

Il diario è fatto per essere utilizzato in qualsiasi ordine. Si può scegliere semplicemente la pagina più rilevante nel momento. Puoi annotare la data e una frase per descrivere la giornata: le emozioni, le frustrazioni e anche i porconi.

Ai miei tempi avevo fatto uno scrapbook, per inibizione, una cosa molto più tenera e anche un po’ ipocrita che descriveva solo i momenti belli. Questo invee è un diario di combattimento a 360° in cui si può anche scarabbocchiare qualcosa quando non se ne può veramente più. E riderci sopra, vergognarsi o sentirsi in colpa, un giorno che invece le cose filano lisce e il bebé sembra un angioletto. Tanto è un diario e dovrebbe essere segreto 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

one × two =