London low cost

Londra è stupenda ma carissima, il cambio euro-sterlina ci penalizza, così mentre siamo state in vacanza per cavarcela senza spendere un capitale abbiamo imparato molti trucchi per sfangarla on a budget.
Oggi mi sento buona e voglio dividerne alcuni con voi.

I giornali, le notizie tutti le leggono in rete ma, per deformazione professionale sono ancora affezionata anche alle copie cartacee e quindi via di free press (che oramai è quasi meglio di quella a pagamanto). Viaggiando in metropolitana c’erano due edizioni al giorno: Metro alla mattina, che non era male, ma niente in confronto all’Evening Standard che esce alle tre del pomeriggio, è letto da tutti i commuters e pieno di notizie fresche.
Fitness Oramai tutti i negozi sportivi più importanti, Nike, Reebok, Sweaty Betty, organizzano nelle loro sedi classi gratuite prima o dopo l’apertura. Quindi alle 9 del mattino e alle 7 di sera ci sono pilates, yoga, e altri corsi molto più cardio con nomi vari come full impact, combat, cross fit, ecc.
Poi ci sono i free trial day ai club sportivi, un giorno da passare in palestra, piscina o a fare classi per sperimentare il luogo. Ovviamente il fine di questi ingressi è l’iscrizione al club, ma noi ne abbiamo provati alcuni e l’insistenza degli istruttori è molto più blanda che da noi, dove continuano a tampinarti per mesi.
Cibo con una bella faccia tosta siemo entrate nel magico mondo degli assaggini: dai supermercati agli store più sofisticati tutti sono lieti di fare assaggiare i loro prodotti. Per esempio da Fortun&Mason si possono gustare cioccolate deliziose, da T2 dei te incredibili (poi alla fine si comprano anche perchè sono veramente imperdibili, tipo Jade Mountain che incredibilmente sa di Nutella). Poi per gustare un sushi meraviglioso take away a metà prezzo basta andare da Itzu dopo le otto e mezzo di sera.
Musei sono tutti gratis per le collezioni permanenti a pagamento ci sono solo le mostre temporanee.
trasporti conviene se possibile prendere gli autobus piuttosto che la metropolitana. Il biglietto di una corsa è £1.90 in confronto a £ 2.60. I bambini poi sotto gli undici anni viaggiano gratis.millenium
Noi avevano la fortuna di avere tre autobus comodissimi che facevano itinerari tattici proprio sotto casa.
In particolare amavamo il 24, un bus a due piani, che da Pimlico attraversava tutta Londra per arrivare fino a Hampstead Heath. La fermata era letteralmente davanti alla nostra porta di casa. Così una mattina siamo scese con il sacchetto del pattume in mano e l’intenzione di prendere il 24. Appena uscite abbiamo visto che ci passava davanti e, probabilmente con un gesto italiano molto eloquente, abbiamo mostrato il nostro disappunto.
La simpatica conducente, che mentre rallentava per fermarsi al semaforo, l’ha notato e ci ha fatto segno di affrettarci e saltare sul bus dalla parte posteriore aperta. Abbiamo obbedito al volo, senza pensare al nostro sacchetto dell’immondizia che abbiamo portato fino al cassonetto di Trafalgar Square, dove siamo scese.
E’ stato fichissimo buttare l’indifferenziata vicino al monumento dell’ammiraglio Nelson.