Women’s Fiction Festival 2012


Il prossimo sabato sarò ancora una volta al Women’s Fiction Festival a Matera, alle 17,30 a una tavola rotonda sulla letteratura digitale a parlare di Emma Books e alle 18,30 invece a un altro incontro, a presentare Affari d’amore con “Paola Calvetti”, autrice di “Olivia”. Sarebbe bello se qualcuno di voi fosse in zona, Matera è bellissima e sembra un luogo incantato.
Quest’anno poi il titolo della kermesse è Leggo di Gusto, perchè il filo conduttore degli eventi è il cibo. Quindi tutti gli eventi sono conditi con degustazioni, aperitivi e happy hour. Occasioni terribili per la mia dieta, (sto ancora smaltendo i tre chili che ho preso in vacanza) ma che mi fanno venire l’acquolina in bocca! Poi mentre qui al Nord piove e fa freddo il meteo di Matera segna ancora estate piena, quindi potrò indossare il mio solito vestitino portafortuna da presentazioni. Qualche dubbio invece sui tacchi, l’altra volta la cena era in un ristorante caratteristico nel cuore dei magnifici e scomodissimi Sassi, in una grotta e per raggiungerla c’erano signore e signorine taccate che inciampavano, imprecavano e rischiavano nel semi buio di rompersi il collo. Io avevo le ballerine e mi sentivo agile come una pantera. Quindi quest’anno che il vestito è più corto, il dilemma è: meglio mostrare un polpaccio da terzino o slogarsi una caviglia? Ho ancora due giorni per pensarci e se mi date suggerimenti li accetto volentieri!
Per tornare a essere seri, qui c’è il programma degli incontri con il pubblico e questo è un’articolo che ho scritto con altri dettagli sul Festival.

3 comments

  • optare per uno stivale? http://www.twin-set.it/ copri i polpacci e rimani agile

  • patriziavioli

    La tua è una proposta interessante, grazie!
    Mi piacciono questa cose, non l’avevamo anche guardate insieme quel giorno alla Rinascente?
    Dove ti volevano convincere a prendere una maglietta, taglia 2 anni, da 100 eurini? 🙂

  • e che soprattutto NON si poteva lavare in lavatrice 🙂

    quella marca di abbigliamento mi piace molto, certo io non ho il fisico ma di solito i cataloghi li tengo per avere le idee per gli abbinamenti