Cuore di mamma

Quando siamo stati a Parigi volevo andare a vedere LOL, il film che ha come protagonista Sophie Marceau, ventotto anni dopo il Tempo delle mele. Insomma qui Sophie fa la mamma alle prese con figlia adolescente. Non che sia fan della Marceau, anzi mi sono persa Il tempo delle mele 1, 2, 3 ma ora il mio interesse era per l’universo adolescenziale che fra un po’ mi fagociterà.
Non sono riuscita a vedere LOL e allora ho buttato soldi nell’acquisto di Mon Journal Intime, il finto diario della protagonista del film, creato dalla sceneggiatrice della pellicola. E’ scritto proprio come un diario, con tanto di disegnetti e foto-finto appiccicate. La banalità regna suprema, ma stoicamente visto che è in francese ho continuato a leggere (contenta di imparare anche un po’ di slang adolescenziale). La ragazzina protagonista, ha poco e niente da invidiare alla dodicenne trasgressiva romana del libro uscito lo scorso anno, scritto da Marida Lombardo Pijola. Forse è un po’ meglio perchè di anni ne ha quindici, vive a Parigi, fa il liceo ma anche lei fuma le canne e fa sesso.
Più volte ho avuto la tentazione di mettere il volumetto nel sacchetto della carta da riciclare. Ma non l’ho fatto e così sono arrivata al momento clou della storia: quando la mamma le legge il diario. Dopo questo incredibile colpo di scena, la madre curiosa ma pentita scrive alla figlia una lettera di scuse.
La lettera inizia così: Mom bebè….e già qui ho sentito un torcinamento al cuore…sono andata avanti a leggere e la mamma spiega che per lei la figlia rimarrà sempre un bebè anche se….ha una vita sessuale, si fa le canne, parla come uno scaricatore di porto, blah… blah….perchè la maternità è una cosa che ti cambia, il figlio è un pezzo di te (tutti i concetti più banali e triti shekerati ben benino) e magari puoi imparare a cambiargli il pannolone, ma essere capaci a rispettare la sua autonomia è ben più difficile, rompere il cordone ombelicale anche…ecc, ecc.
Ho continuato a leggere e cominciato a piangere come una fontana, non è neanche il mio periodo di tensione premestruale, ma ho pianto a dirotto, senza poter più fermarmi, bagnando il libro.
Sono proprio ridotta male. Basta un Tempo delle mele 28 a sciogliermi!

P.S. Non è che mi sia successo, fortunatamente, qualcosa di brutto in questi giorni per cui il pianto era solo post-posto. Era proprio cuore di mamma che sanguina pensando a pargoli che crescono.

P.P.S. Scusatemi ma continuerò a essere un po’ latitante questa settimana perchè ho un lavoro importante da finire, ma spero di sbrigarmi!

16 comments

  • Mamma in 3D

    Oh mamma… vedo che le figlie crescono, ma le lacrime in tasca restano!
    Allora ti ri-dedico questo post
    Buon lavoro 🙂

  • Improvvisamente in quattro

    Se ti può consolare, io ho pianto vedendo i Cesaroni quando, in sottofondo una ninna nanna, si vedono tutte le tappe del bimbo: pappa, bici con rotelle, bici senza rotelle, albero di natale, scuola, primo bacio, prima discoteca, patente, prima volta…
    Sono messa anch’io male, eh?!?
    E ormai non ho più neanche la scusante degli ormoni post parto!

  • emily

    a me stringe il cuore quando penso che questi anni scappano in fretta e che preto essere tutti insieme come irei alla mostra del libro saranno una rarità.
    ieri guardavo i miei figli seduti dietro: la grande studiava con la musica nelle orecchie, il piccolo leggeva gli opuscoli dell’esercito con la musica nelle orecchie, mio marito cantava lirica a squarciagola. tutti insieme in spazi ridottissimi, ognuno con i suoi interessi.
    ho messo vasco a tutto volume, x cantare tutti insieme…ci sarà tempo x farci ognuno i fatti proprio, nn credi anche tu?

  • M di MS

    Cara Extra,
    è grave se io mi commuovo leggendo il tuo post e ho gli stessi pensieri in anticipo?

  • Mannu

    Sono proprio senza cuore, io uscendo dal cinema a Parigi ho pianto al pensiero che a me tocca la parte della madre e non quella della figlia che fumava, andava ai concerti, si accoppiava in letti piccolissimi e non aveva bisogno di stirarsi la faccia uscendo la mattina!

  • Mammamsterdam

    Gli ormoni secondo me ce li teniamo fino alla menopausa. E comunque anche Mannu ha tanto santa ragione.

    E io che tutto questo non l’ho fatto, cosa mi sono persa nella vita?

    N o, son dubbi questi, a mezz’età.

  • ninnamamma

    Ahhh gli ormoni !!!! Sono peggio del tornado Katrina !!!!!

  • wwm

    beh ora come ora sarei andata avanti a piangere per una settimana io….
    sei dolcissima, anche se fai sempre la dura 🙂

  • Anonymous

    Da quando ho partorito (un anno fa) non posso più vedere una puntata di “Reparto maternità” senza scoppiare a piangere, non posso più guardare il National Geographic e la fine riservata ad alcuni cuccioli, etc… Mi viene quindi spontanea la domanda seguente: l’abbonamento a Sky è incompatibile con la maternità?

  • Extramamma

    @Mamma3D
    Ho letto il tuo post!! Quasi paingevo anche lì!
    @Impin4
    AH! AH! I Cesaroni: siamo tutte alla frutta!
    @Emily
    Sembra una scena di vita da camper: uno dei nostri film preferiti!
    @M di Ms
    Bisogna che ti prepari: quando Buddina troverà il boyfriend tu saprai cosa fare!
    @ Mannu
    Continui a stupirmi! Certo sono d’accordo meglio sarebbe farsi ancora quei 20 anni da figlie 🙂

  • Extramamma

    @Mammamsterdam
    Quindi tu eri una brava ragazza??
    @WWM
    in effetti mi hai sgamato sono una vecchia ricotta.
    @ Ninnamamma
    Katrina ci fa un baffo, è vero.
    @Anonimo
    Dopo che hai avuto un figlio diventi vulnerabile e tutto ti rimane stampato nella pelle. Quindi Sky non so…:-)

  • desian

    OT: credo di essermene dimenticato ma volevo ringraziarti per esserti aggiunta ai lettori fissi del mio blog. Onorato!
    ciao 🙂

  • lemoni

    Mi mancherai…comunque sono felice di pensare che all’adolscenza di mia figlia manca ancora un bel pò…anche se poi sarò in piena menopausa…ommioddio….

  • Nu

    In questi giorni guardo piccolapeste (17 mesi) che affronta il mondo con grinta.
    Va’ forte come un treno, deciso e avventuroso nell’imparare, il rosso che gli accende le guance e lampi di curiosità ad illuminare gli occhi.
    Ogni successo, ogni conquista, ogni progresso sono anche miei! Lo guardo con nel cuore un mix di emozioni: ammirazione, stupore, incredulità e… malinconia. Ripenso ad un anno fa’, aveva cinque mesi… un piccolo batuffolo contenuto tutto nelle mie braccia. Oggi cammina spavaldo, rifiutando di darmi la manina…
    Le madri, cara Pat, vivono un’attesa infinita: col fiato corto, in un misto di trepidazione, gioia e malinconia…

    PS: Buon lavoro! 🙂

  • alleg67

    cuori di mamma!! un tesoro sei…!!!

  • Extramamma

    @Desian
    mavalà!

    A tutte le altre: grazie appena le mei ragazze mi amnderanno definitivamente a….vengo ad abbracciare voi 🙂