L’anamnesi dei papà

Oggi Emma doveva fare una visita medica da un ortopedico. Niente di serio, solo un controllo per confermare una leggera assimetria della schiena. Abbiamo scelto come specialista il papà di un suo compagno di scuola, che conosciamo solo di vista.
Avevo parecchio da fare, perciò Sant’ molto gentilmente si è offerto di accompagnarla lui.
Stasera sono tornati a casa e mi hanno detto che va tutto bene. Dobbiamo tornare per un controllo in autunno.
Dopocena, ho chiesto qualche particolare in più sull’incontro con il medico e Sant’ mostrava un certo imbarazzo. Poi dopo un po’ mi ha raccontato come è andata veramente.
“Oggi ho fatto un po’ una figuraccia…”
“Perchè?”
“Il dottore mi ha fatto delle domande a cui non sapevo rispondere”, ha confessato.
“Tipo?”
“Mi ha chiesto quando Emma ha cominciato a camminare…e non lo sapevo…poi mi ha chiesto se era mai stata ricoverata in ospedale…”
“Ha avuto il rota virus”
“Gliel’ho detto ma ha insistito voleva sapere quando…gli ho spiegato che non ricordo mai le date…”
“Ha continuato a tartassarmi, chiedendomi se avesse fatto l’ecografia alle anche…ho detto di sì. Poi però quando mi ha chiesto se avevamo le lastre, mi è venuto il dubbio se a farle non fosse stato per caso Jack (era il nostro golden retriver) …”
“E il medico cosa ha detto?”
“Mi ha chiesto quanti figli ho e quando ho risposto senza esitazioni, si è complimentato. Alla fine gli ho detto che tu sai tutto e se voleva potevo chiamarti…se proprio voleva rovinarmi”
“E lui?”
“Ha detto di non preoccuparmi, che non erano domande importanti. Poi ha chiesto le altre cose direttamente a Emma”

30 comments

  • mammamanga

    poverino…si sarà sentito tremendamente in difficoltà!
    Io sono ancora molto indietro sotto questo punto di vista: non avrei mandato mio figlio da solo col papà, proprio perché un sacco di cose lui non le ricorda e poi nei racconti mio marito è sintetico…troppo sintetico per i miei gusti ed avrei paura che omettesse qualcosa nel racconto
    🙂

  • Pimpa3

    pover’uomo! 😀

  • Mamma in 3D

    Mi hai fatto piangere dal ridere, soprattutto con la storia delle anche del cane :-DDD
    Io sono qui, coi miei tre quadernetti in cui ho appuntato l’orario di ogni -dico ogni- poppata e poi ogni alimento introdotto e ogni dentino spuntato e caduto e ogni malanno e ogni farmaco… ma lo so che Papà in 3D, per quanto attento e presente (come papà), probabilmente non sa nemmeno dove li tengo ‘sti quadernetti!

  • desian

    Qualcuno voleva insinuare qualcosa, a proposito di babbi?! umpf.
    Sant’ santo subito…

  • Rossana

    Sto morendo dal ridere, mi sto soffocando.

  • Mammagiramondo.

    Ohioi mi hai fatto morire dal ridere con la storia del golden retriever..
    Beh comunque non mi stupisco, immagino che con il mio sarebbe più o meno lo stesso. Tu pensa che tempo fa siamo andati dall’ortopedico insieme per un leggero mal di schiene che aveva e ho dovuto parlare sempre io.
    E’ vero che io non riesco a stare zitta ma lui rispondeva a monosillabi, come dice mammamanga è troppo sintetico!!
    Però nel suo lavoro non è così, dovresti sentirlo quando è al telefono. che sia io con le mie insopportabili chiacchiere che non gli faccio aprire bocca? (-:!!

  • alleg67

    ma poverino, si sarà sentito una merdaccia!! ma che tenero, posso tifare per lui?
    no, dai!!!
    un buffetto al Sant’Uomo!!

  • My

    ahahhaha
    mio marito ogni tanto va con Il Topo dalla pediatra, è molto più preciso di me, che quando si scoccia il bambino mi scoccio anch’io e taglio mezze le domande che volevo fare.

    pero’ probabilmente non saprebbe nemmeno lui rispondere a queste DIFFICILISSIME domande!

  • Marilde

    E’ probabile che la prossima visita prima di partire farà un ripasso generale…

  • graz

    beh … si è ricordato il numero dei figli!! di che ti lamenti???

    /graz

  • Renata

    L’ecografia delle anche di Jack è mitica!

  • caia coconi

    oddio che ridere!
    però è stato coraggioso a confessare!!!

    😀

  • Gloglo

    Ha, ha, ha. Vabbè si rifà quando andrai dal meccanico che ti chiederà quando hai cambiato l’olio l’ultima volta. Bè … forse non è proprio la stessa cosa…

  • ki@r@

    Poverino Sant’…. Cmq la mamma e’ sempre la mamma…
    Chiara

  • beta

    Ih ih ih … ah ah ah… eh eh eh

    …. eeehhhnmmm … adesso ho finito di ridere…. POOOVEEERO SANT’ ;-D

  • Anonymous

    Vabbè, consolati, Ciro andrebbe in tilt per molto meno… prova ad esempio a chiedergli di colore sono gli occhi dei suoi figli… o che classe frequentano… A proposito, è vero, avevate un cane… ma che fine ha fatto????????????? Gio

  • katia

    non vorrei essere stata nei suoi panni!!!! Katia

  • Laura.ddd

    Sono d’accordo con marilde, l’esperienza ionsegna! Quelle delle mamme è ormai è atavica, quella dei papà è appena agli inizi, ma piano piano si impara…

  • ITmom

    tira fuori album fotografici, cartelle cliniche etc e fagli un ripasso la prossima volta.

    ma ha tutta la mia solidarietà, anche io in quanto a date non ricordo nulla.

  • MAQ

    l’ultima del nostro papà è stata “figlia3, ma tu che classe fai?”, come chiedono le zie centenarie che hanno perso il conto dei nipoti. che dobbiamo fa’?

  • lemoni

    Pat questo post è strepitoso…l’ho stampato e lo darò a my husband Steve perchè anche lui stà parecchio indietro e tu capisci…con un altro in arrivo non vorrei che malignassero che stì fijetti non sono…propriamente…ehmm…suoi.. hehehehehe!!!

  • natalia

    Io tifo per il Sant! non sopporto i padri pignoli,precisi, troppo attenti ,troppo presenti e anche un po’ romp….Dobbiamo solo essere sicure che al momento del bisogno loro posso esserci tutto qui! E’ tutta una questione di organizzazione, la prossima volta devi solo dare a Sant un foglietto con gli appunti e allora sarà il papà più bravo del mondo!!!! mi fai sempre divertire con i tuoi appunti quotidiani, bravissima!!!

  • Extramamma

    Grazie a tutte dei commenti.
    Sant’ è stato coraggioso a confessare, senza neanche essere sotto tortura. Adesso faremo un minicorso di malattie e sfighe familiari, oppure potrebbe mano-mano specializzarsi in un argomento: come ad esempio, otiti, broncospasmo, gastroenterite…così studia un po’ alla volta. Il problema è che lui usa molto la memoria del computer e la sua oramai è andata (spero non legga).

  • Mammamsterdam

    Fantastica Emma, che ha saputo rspondere a tutte le domande dello specialista, e anche lui che l’ha trattata da grande.

  • M di MS

    Ma che ridere!
    A me Sant sembra il padre medio, alla fine non è poi così grave. Adesso avrà capito che deve informarsi un po’ di più;)

  • Mamma che fatica!

    Questa è la realtà di tanti papà… segno che effettivamente le mamme tengono sempre in mano la situazione! Che vestiti devono mettere (“ma dove sono le maglie?!”), le medicine da somministrare (quante gocce di fluoro?!), cosa hanno mangiato a pranzo, cosa mangiano a merenda, se i pannolini stanno finendo, la retta dell’asilo ecc. ecc. :-))

  • emily

    uauauauau povero marito, che domande imbarazzanti!!!
    se vuoi consolarti ti dico che il mio nn ricorda mai niente dei figli, nemmeno le date di nascita….quando guarda le foto di quando erano piccoli mi chiede: chiè questo? la figlia o il figlio????

  • extramamma

    @Mammamsterdam
    In effetti Emma avrà fatto la sua porca figura (credo).
    @M di MS
    Beh hai ragione, la media forse è anche peggio…
    @Mammachefatica
    Sì noi tendiamo a prevaricare 🙂
    @Emily
    Speravo proprio di sapere come si sarebbe comportato Re Mida!!!!!!

  • Lanterna

    Il particolare del golden retriever mi ha fatto morire, perché mi ricorda tanto casa nostra! :-)))

  • El contenido de este sitio es muy interesante, continúa haciéndolo así 🙂