Mamma marketing


Nonostante la crisi o forse proprio a causa di quella, le mamme sono diventate sempre più un appettitoso bocconcino per chi vuole vendere i propri prodotti. Tutti ci provano: da sotto, da sopra, di lato, in diagonale e naturalmente in rete. Ecco cosa propone, ad esempio, un simpatico sito americano per spillare qualche decina di dollari alle mamme in attesa: compratevi il kit per farvi il calco del pancione. Con contorno di colori, si spera atossici, per decorarlo a secondo del vostro estro. Gli americani, forse perchè non possono ostentare rovine storiche, la fissa del calco l’hanno sempre avuto: dalle impronte delle mani dei vip nel hall of fame di Hollywood ai più domestici calchi di piedini e manine dei figli a casa. Ma il calco del pancione per corrispondenza mi sembra l’apoteosi del kitsch. Alcuni anni fa avevo intervistato un’artista specializzata solo in mamme in attesa, i suoi lavori erano molto originali e toccanti. Purtroppo non tutte si possono permettere il busto della loro gravidanza da mettere in salotto. Ma allora come memento anche la classica foto può fare la sua “porca figura”.

7 comments

  • M di MS

    Io mi sono limitata a fare le foto al pancione perchè penso che ai miei figli interesserà molto vedere da dove vengono!

  • Panzallaria

    Ho trovato il link giusto ieri e mi ha inquietata un bel po’…
    in effetti ultimamente le mamme sono abbastanza accerchiate 😉

    ciao cara
    ma sai che ho comprato Insieme che non avevo mai letto in vita mia ed è davvero carino?
    panz

  • Rox

    Gli eccessi sono sempre sbagliati!!una foto può bastare!!?)

  • wwm

    Oddio qui quella roba per farsi il calco la vendono anche in farmacia (vabbè che le farmacie qui sono praticamente dei supermercati) ma io ogni volta che vedo le foto sul retro di questa tutta spalmata…
    No è qualcosa di orribile.
    E poi se dovessi trovare nel salotto di una casa il calco del pancione…No insomma non mi piacerebbe. Scoppierei a ridere…

  • emily

    questa mi mancava……

  • Rossana

    Gesù.
    Io mi sento già abbastanza vergognata quando guardo quelle due, massimo tre foto fatte in gravidanza. Figuriamoci un calco.

  • extramamma

    @Panzy grazie per il bel gesto, cioè l’acquisto di Insieme mi sa però che tu oramai ne sai più del giornale!
    @ wwm
    pensaci bene, però magari un bel calco da mandare ai parenti per Pasqua? Che ne dici?

    Confesso le foto con la primogenita le ho fatte anch’io ;-))