Scuola De Amicis

Dopo aver digerito le nuove direttive del ministro Gelmini sulle riforme scolastiche previste alle elementari, che ci riportano a un’atmosfera da libro Cuore, ieri sera ne ho discusso con le bambine. Ho parlato del maestro unico, tranquillizando però subito Emma dicendole che lei terrà le sue tre insegnanti perchè solo i piccolini che entreranno in prima il prossimo anno saranno le cavie di questa innovazione. Poi ho spiegato che sarà re-introdotto il voto in condotta e con l’insufficienza si rischierà la bocciatura. Qui Emma, un po’ forcaiola, si è illuminata e ha detto:
“Allora, XXXX e YYYY che danno sempre fastidio saranno bocciati!”, invocando la pena capitale per i due elementi più vivaci della sua classe.
“Succede già da quest’anno?”, ha continuato con l’acquolina in bocca.
“Magari sono cresciuti e diventati più calmi…”, ho cercato di mediare e ho continauto a parlare della riforma, prevedendo una bella raffica di scioperi degli insegnanti in rivolta per il taglio dei posti di lavoro, bambini a casa e genitori nell’emergenza.
“Certo, è una legge che favorisce le baby-sitter”, ha commentato Anita che tanto lunedì andrà alle medie e se ne fregava abbastanza.
Al momento della buonanotte, Emma è stata presa dai sensi di colpa: “Mamma, ma tu sei contenta se XXXX e YYYY saranno bocciati?” mi ha chiesto un po’ accorata.
“Certo che no…”
“Neanch’io, perch’è sono anche simpatici. Spero che le loro mamme li avvisino di questa nuova legge. Dici che lo faranno?”
“Penso proprio di sì”
“AGDBSX”
“AGDBSX”
Adesso la formula di commiato della buona notte è stata contratta e ristretta. (Un’idea geniale e salvatempo del papà). Si usano solo gli acronimi: Amo Gaga Dormi Bene (e) Subito Bacio (X).
Speriamo che la Gelmini non ce la cambi!

One comment

  • Anonymous

    Sulla condotta forse la Gelmini dovrebbe glissare visto come si è comportata lei cercando di fare la furbetta e facendo l’esame di stato da avvocato a Catanzaro dove c’è la certezza di essere promossi!!