Anche le mamme lo fanno


C’è un’imperdibile notizia oggi su La Repubblica, (peccato che non sia presente anche nella versione on-line con lo spassoso e cinico commento di Natalia Aspesi) riguarda la scoperta della dottoressa Marta Cerruto dell’Università di Verona: portare i tacchi alti potenzia i muscoli del pavimento pelvico e quindi fa bene all’amore. Per essere più precisi, più forti sono questi muscoli migliore è la qualità dell’orgasmo femminile. La ricerca della dottoressa Cerruto sarà pubblicata sulla prestigiosa rivista di settore European Urology e ieri era appunto sul Sunday Times. E’ assolutamente una buona novella per le mamme che di solito il pavimento pelvico se lo giocano nelle spinte del parto naturale o nel taglio dell’episiotomia. Ricordate le parole dell’ostetrica nella visita post-nascita che ripeteva di fare gli esercizi “ginnici” di Kegel per rimettere in forma il suddetto pavimento, paventando non solo orgasmi schifosi ma anche una futura fastidiosa incontinenza? Naturalmente noi tutte abbiamo ubbidito coscienziose (stringi- rilascia, stringi-mantieni-rilascia) perchè non esiste niente di più comodo per tenersi in forma: questi allenamenti sono invisibili e si possono fare comodamente in ogni luogo, occorre solamente concentrarsi un po’. In fila alla cassa del supermarket, in piedi davanti all’uscita della scuola, alla posta. Basta niente per rintemprare il pavimento pelvico. Per quelle più pigre comunque che hanno bigiato ora c’è una via d’uscita: trotterellare a fianco dei pargoli indossando dei simpatici tacchi a stiletto. Non più di 11 centimetri e mezzo, consiglia la dottoressa Cerruto, altrimenti la curva a cui è sottoposto il piede non è più quella giusta e il pavimento pelvico non migliora. Anzi peggiorano solo i calli sotto la pianta dei piedi. Così dopocena quando avremo finalmente pulito la cucina, letto la favola della buonanotte e messo a letto la prole potremo sperimentare, con l’uomo della nostra vita, il ritrovato fitness del nostro pavimento pelvico e ululare felici alla luna.